CRONACA

Parchi gioco, dalla Regione i fondi ai Comuni

Casamicciola e Forio tra gli enti beneficiari dei finanziamenti diretti ad attrezzare le aree verdi anche per i bimbi disabili

Anche due comuni dell’isola d’Ischia hanno ottenuto i finanziamenti per i parchi giochi in grado di accogliere i bimbi disabili. Con decreto dirigenziale n. 172 del 12 ottobre 2021 sono state infatti approvate l’istruttoria e la graduatoria relative all’ “Avviso pubblico per l’acquisto e l’installazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati a minori con disabilità” e si è proceduto all’impegno delle risorse per i Comuni finanziabili. Tra di essi, anche Casamicciola e Forio. Con deliberazione di Giunta regionale n. 245 dell’8 giugno scorso la Giunta regionale aveva programmato l’importo di € 100.000,00, a valere sul bilancio regionale Missione 12, programma 4, in favore dei Comuni della Campania, per sostenere appunto l’acquisto e l’installazione nelle aree verdi pubbliche di giochi destinati a minori con disabilità e, stante l’entità delle risorse stanziate, di sostenere prioritariamente i Comuni con maggiore popolazione, a partire da quelli superiori ai 50.000 abitanti che non abbiano già beneficiato di precedenti contributi in tal senso, concedendo una quota in misura pari ad € 5.000 ciascuno, con la precisazione che per lo stanziamento che sarà disposto con riferimento alla prossima annualità, dunque al 2022, ai sensi della L.R. n. 27/2019 si attingerà all’elenco dei comuni che, pur avendo manifestato l’interesse ad ottenere il contributo non potranno accedervi per la carenza delle risorse attualmente disponibili in Bilancio.

Ad agosto si era provveduto ad approvare l’avviso pubblico, con l’eccezione dei 161 Comuni già precedentemente selezionati e finanziati in seguito ad avvisi precedentemente emanati. L’avviso, destinato a tutti i Comuni della Regione Campania che dispongono di aree verdi pubbliche attrezzabili, era volto a consentire la realizzazione di aree-giochi inclusive, accessibili e con giochi privi di barriere architettoniche, dove tutti i minori, anche disabili, possono svolgere attività ludico-motorie, interagire e giocare insieme.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex