Statistiche
CRONACA

Pulizie alla Pelara e Falanga in vista di “Andar per Sentieri”

La Pro Loco di Panza e i componenti del Cai Ischia hanno provveduto a pulire i percorsi che saranno protagonisti, dal 26 aprile al primo maggio, della nuova edizione dell’evento che porta residenti e turisti alla scoperta del verde ischitano

Una domenica decisamente fruttuosa per la Pro Loco di Panza e i componenti del Cai di Ischia. Anche in questa bellissima giornata di primavera, ricolma di calore e aria frizzante decine di volontari si sono inerpicati in alcuni dei principali percorsi che saranno protagonisti della prossima edizione di Andar per Sentieri, la settima, in programma tra poco più di un mese, dal 26 aprile al primo maggio. I sentieri passati al setaccio degli esperti escursionisti e delle guide Cai sono stati puliti da erbacce, sterpaglie e altri pericolosi ostacoli per rendere, tra poche settimane, quanto più agevole possibile il cammino delle decine di turisti che come ogni anno scelgono Ischia anche per scoprire il lato più ecologico e green di un isola che è verde non solo per il suo tufo, ma anche e soprattutto per le distese di vegetazione che arricchiscono i panorami isolani.

Armati di motoseghe, vanghe e sorriso sulle labbra i volontari si sono dati da fare presso la Baia della Pelara e nel percorso del bosco della Falanga, due dei percorsi più apprezzati non solo dai turisti, ma anche e soprattutto dagli ischitani che in queste giornate dedicate all’escursionismo riscoprono luoghi della propria terra per troppo tempo dimenticati. “Andar per sentieri”, la manifestazione che propone escursioni e percorsi di trekking attraverso i sentieri più suggestivi dell’isola, con affascinanti finestre su geologia, biologia e antropologia. Un modo efficace per scoprire il variegato entroterra di Ischia, respirando a pieni polmoni la sua effervescente bellezza e nutrendosi della sua millenaria storia, spesso nascosta. L’appuntamento, ogni anno a primavera, con la regia di Pro Loco Panza, Club Alpino Italiano (sottosezione Ischia) e associazione Nemo. Formula invariata con guide altamente qualificati e percorsi di assoluta suggestione, dalla baia della Pelara ai Frassitelli. Paesaggi che risulteranno impreziositi dalle fioriture primaverili e che racconteranno i mille volti dell’isola contadina, tra filari di viti e cantine secolari, panorami mozzafiato e falesie che digradano ripide sul mare.

Anche quest’anno non dovrebbe mancare all’appello l’ apprezzatissimo “sentiero dei Pirati”, un escursione che partendo dalle alture del belvedere di Serrara giunge fino al caratteristico borgo marinaresco di Sant’Angelo per poi proseguire via mare alla scoperta delle bellezze di Ischia , con le barchette che disegnano, soprattutto in estate, le tipiche scie che accompagnano i turisti da sant’Angelo ai Maronti e viceversa. L’appuntamento a cava scura con tanto di assaggio di pollo cotto nella tipica sabbia bollente fu molto apprezzato, donando un ulteriore aura di successo a un evento che ogni anno è molto atteso, soprattutto dai turisti desiderosi di scoprire il lato più incontaminato dell’isola d’Ischia, quello stesso lato che rimane ancora oscuro per molti ischitani e che nei giorni dedicati alla scoperta dei segreti custoditi nei percorsi ischitani, si rivelano in tutto il loro spledore.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x