CULTURA & SOCIETA'

Ritorno a scuola, nasce a Ischia il mercatino del libro usato

Anche sull’isola si combatte il caro-libri: ogni lunedì, mercoledì e venerdì raccolta dei volumi al Polifunzionale e allo Spazio “Epocalisse” di Forio a cura dell’Unione degli Studenti. Nella prima giornata acquisiti oltre 80 testi. Dal 2 settembre parte la rivendita

La generazione dei 40 enni (e oltre) ricorda opzioni più impegnative. Tipo andare a Napoli, nel paradiso di Port’Alba, e sperare di chiudere un affare. Sempre che quel testo scolastico, imprescindibile fino all’anno prima, non fosse stato nel frattempo liquidato come superato e non più utilizzabile. Oggi la generazione dei millennial ha a disposizione la grande piazza virtuale del web, gli scambi (o appelli) sui social o le offerte al risparmio dei negozi on line. Tutto per affrontare un problema urgente oggi come ieri: il caro-prezzi dei libri. Perché a Settembre, con l’avvio dell’anno scolastico, le famiglie fanno i conti con il bilancio domestico e la necessità di risparmiare sui libri e l’occorrente per lo studio. Un grattacapo ufficializzato anche nei numeri: secondo i calcoli della Federconsumatori, infatti, serviranno circa 1.000 euro a studente per l’anno scolastico 2019/2020. Certo, tra astucci, diari, zaini, penne e matite, quaderni e quadernini una certa libertà di scelta è ancora possibile. Ciò che preoccupa di più le tasche delle famiglie con almeno un figlio studente di scuola media, liceo, istituto tecnico o università sono invece i libri di testo, da sempre gravosi.

Ai manuali si aggiungono poi anche i vari dizionari utili, da un minimo di due fino anche a quattro. Strumenti che pesano sulle tasche dei genitori come sulla schiena degli alunni.
Dopo le fortunate esperienze in terraferma, nasce anche sull’isola d’Ischia il Mercatino del Libro usato. E’ la sezione isolana dell’UDS (Unione degli Studenti) a darne avviso sulla pagina Facebook. “Ogni anno le nostre bacheche social diventano delle vere e proprie librerie dove tutti e tutte sperano di rivendere quanti più libri possibili per riuscire a comprarne di nuovi. È ora di dire basta. Gli studenti e le studentesse dell’Unione degli Studenti si attivano per una legge sul diritto allo studio che possa garantire il comodato d’uso dei libri. Aprono in tutta Italia i mercatini del libro usato per favorire la compravendita dei libri e combattere insieme contro il caro libri di una scuola pubblica. Qui ad Ischia puoi trovarci ogni lunedì, mercoledì e venerdì a partire dal 28 agosto dalle ore 16 alle ore 19 allo spazio studentesco “Epocalisse” a Forio in via Monterone e fuori al Polifunzionale di Ischia. La raccolta dei libri proseguirà fino al 6 settembre, mentre la compravendita inizierà a partire dal 2 settembre, allo spazio studentesco Epocalisse”.
Conviene dunque approfittarne: il mercatino del libro usato rappresenta uno strumento per combattere la piaga del caro-libri e ogni speculazione messa in piedi dalle case editrici con l’appoggio (spiace dirlo) di professori compiacenti che poco si rendono conto di quanto questi continui cambiamenti gravino in maniera significativa sulle famiglie italiane, costrette in questo periodo di difficoltà economica ad affrontare ogni anno una spesa esosa per fornire ai propri figli quei testi scolastici fondamentali per il diritto all’istruzione”. Una iniziativa che genera un circolo virtuoso grazie al quale i volumi che agli studenti non servono più vengono messi a disposizione degli altri. Non solo: si educano i ragazzi al valore del risparmio, al riuso dei testi e alla riduzione degli sprechi. Oltre a questo, un mercatino dell’usato rappresenta sempre un momento di aggregazione, scambio e coesione sociale.

Come funziona il mercatino del libro usato di Ischia? Basta recarsi nei punti di raccolta e consegnare ai volontari dell’UDS Ischia i libri che si intende vendere. La raccolta durerà fino al 6 settembre, e si provvederà alla rivendita trattenendo solo un euro per libro (per pagare le spese organizzative). Tutti libri invenduti e i guadagni dei singoli verranno riconsegnati dal 9 al 20 settembre. In sostanza, per due settimane (forse poche, in verità) i libri restano in conto vendita.

Per ogni altra info su questa lodevole iniziativa, è possibile contattare il numero: 3883959522.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close