Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Sagra del Mare di Procida, una tradizione sempre più viva

Non solo l’elezione della Graziella e la performance di Arisa: sonclusi otto giorni di appuntamenti, concerti, convegni e gare marinaresche, con un pubblico di tutte le età

Un’edizione storica, come quella dell’anno della Capitale Italiana della Cultura, meritava un calendario di eventi che festeggiasse degnamente l’identità isolana, indissolubilmente legata al mare. 8 giorni di appuntamenti, concerti, spettacolo, convegni, gare marinaresche, che hanno coinvolto residenti e turisti, accontentando il pubblico di tutte le età. La Sagra del Mare di Procida giunta alla 72a edizione ha celebrato il mare innanzitutto facendo memoria dei suoi tanti figli dispersi che non hanno conosciuto sepoltura, con una suggestiva e sentita cerimonia religiosa e del tradizionale lancio della corona di fiori in mare, ad opera degli studenti dello storico istituto nautico.

Per l’occasione si è svolto il primo raduno bandistico per i 40 anni di attività della Banda Musicale Città di Procida, con la partecipazione delle bande di Ischia e Panza, per una serata davvero entusiasmante.

Sotto il profilo culturale, il convegno sugli 80 anni del codice della navigazione ad opera del procidano Antonio Scialoja, ha ricordato quanto gli isolani abbiano inciso nella vita marittima. Mare festeggiato con i coinvolgenti giochi marinareschi di antica tradizione, recuperati e rilanciati, come la gara dei gozzi e delle tinozze e l’immancabile palo e sapone. Appuntamento attesissimo con il folklore e la cultura popolare, l’elezione di Graziella 2022, è da sempre l’evento dell’estate procidana. Con la direzione artistica di Gianni Simioli, la meravigliosa Tosca D’Aquino ha condotto una serata densa di emozioni, musica e suggestioni. Ininterrottamente dal 1950, Procida rievoca un personaggio letterario protagonista dell’omonimo romanzo dell’800 dello scrittore francese Lamartine e del suo idillio procidano con Graziella. E non lo fa attraverso un concorso di bellezza ma attraverso una sfilata dei preziosi costumi settecenteschi, gelosamente custoditi dalle famiglie isolane. Graziella, simbolo delle donne di Procida, rifiuta un matrimonio cui era costretta, pur di preservare il suo amore per Alphonse De Lamartine. Emblema della passione, ancora oggi ispira le giovani procidane ad eternarne il mito. E le partecipanti di quest’anno hanno raccontato delle donne di oggi che ispirano le donne a migliorare il mondo, da Bebe Vio a Malala Yousafzai, da Greta Thunberg a Samantha Cristoforetti. Tra le altre donne celebrate, ospite d’onore della serata dell’elezione la procidana doc Maria Rosaria Capobianchi, virologa dello Spallanzani e membro del Consiglio Superiore di Sanità, tra le prime in Europa ad isolare il coronavirus. La giovanissima Soraya Forte è stata eletta Graziella 2022 dalla giuria presieduta dall’artista Maria Gloria Conti Bicocchi.

Ma la serata è stata arricchita da tantissima musica che ha accontentato i palati più esigenti e di tutte le età. Valentina Stella ha esaltato la piazza con una pregevole performance, prima di lasciare il palco ad un acclamatissimo LDA per la gioia dei giovanissimi. Strepitoso Francesco Cicchella in autentica serata di grazia che ha sfoderato con maestria tutta la sua versatilità. Applauditissime anche Claudia Megrè con un suo brano dedicato all’isola e La Niña del Sud con l’omaggio alla procidana Concetta Barra nel centenario dalla nascita. La Niña che ha duettato con una ispiratissima Arisa in concerto, che ha cantato persino in platea, dimostrando un talento unico ma anche grande generosità. La musica è stata ancora protagonista con il concerto di Samurai Jay che ha mandato in visibilio i giovani, ancora entusiasti dell’esibizione sul mare di Liberato nei giorni precedenti. Un emozionante concerto Jazz ha chiuso il ricco calendario di eventi di un’edizione veramente degna di una capitale.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex