CULTURA & SOCIETA'

“The Times” incorona Ischia, meta d’eccellenza per un soggiorno

Nuova significativa menzione per Ischia, al secondo posto della classifica redatta dal sito on line del quotidiano britannico c’è l’Hotel Mezzatorre

Una graduatoria con i posti più belli dove poter soggiornare nel 2020. È la graduatoria del ‘The Times’ dove è menzionata anche l’isola di Ischia. Al secondo posto della speciale classifica redatta da sito on line del quotidiano britannico c’è l’hotel Mezzatorre. Davanti a Ischia, al Mezzatorre in particolare, c’è solo un hotel a Sacromonte in Uruguay. A seguire strutture uniche come la Safari house in Zimbabwe o la casetta più chic della Scozia.

Ma non è l’unico media che si occupa di Ischia e del Mezzatorre. AD – Architectural Digest – nell’edizione francese dedica la copertina all’isola di Ischia. Nel servizio di Sophie Pinet, Ischia viene descritta come “il miglior segreto custodito dal Mar Tirreno. Come il Mezzatorre, l’hotel che offre la vista più folle di questo indimenticabile orizzonte blu”. Ed ancora: “Affacciato sul grande mare blu, dal suo promontorio roccioso sull’isola di Ischia, l’hotel Mezzatorre ha riaperto le sue porte e la sua torre guardia costruita nel sedicesimo  secolo per difendere la baia da Napoli. Un rinascimento sotto l’ombrello del gruppo alberghiero Pellicano, specialista in indirizzi altamente desiderabili in Italia, che sapeva invece instillare la dose perfetta di fresco e glamour, pur conservando il suo lato a caratteristico e affascinante”.  Il 2020 è cominciato anche con altri riconoscimenti per l’isola di Ischia e per il Mezzatorre. Il portale britannico “Thepointsguy.uk”, infatti, ha stilato una classifica dei migliori resort di lusso d’Italia. In testa il Mandarin Oriental posizionato sull’affascinante e suggestivo Lago di Como, in seconda posizione, secondo il magazine britannico c’è Villa Marherita Belmond. Ai piedi del podio di questa particolare graduatoria l’hotel Mezzatorre di Ischia. Nelle motivazioni della scelta del Mezzatorre il portale britannico esalta anche Ischia. “L’isola italiana di Ischia di 29 miglia quadrate non è tanto famosa quanto la vicina Capri né affollata, e qui giace il suo fascino. E il posto migliore in cui rifugiarsi qui è questa torre di avvistamento del XVI secolo recentemente costruita e terreni arroccati su un promontorio sopra il Golfo di Napoli. La piscina di acqua salata è sorprendente, ma sotto c’è anche una scala a chiocciola che ti permette di tuffarti letteralmente nel mare ceruleo. L’idratazione viene anche dal basso: le acque termali naturali arrivano fino alla piscina della spa. Per quanto riguarda le camere, alcune sono orientate verso una pineta naturale, ma cercano di prenotare una camera nella sezione La Torre per quelle affascinanti viste sulla baia. Due ristoranti – uno a bordo piscina – e un bar aggiungono divertimento”. Il riconoscimento di The points guy, tel The Time e di AD, sono solo gli ultimi di una lunga serie. Lo scorso mese di dicembre l’hotel Mezzatorre ha ottenuto il Tatler Travel Award come miglior hotel al mondo sul mare. Si tratta di riconoscimenti che premiano la bellezza del Mezzatorre, le qualità imprenditoriali della famiglia Sciò e del gruppo Pellicano e la bellezza dell’isola di Ischia. Precedentemente anche il Wall Street Journal ed il Financial Times hanno dedicato pagine intere alla nostra isola con sezioni speciali per l’hotel Mezzatorre. In particolare il Wall Street Journal non ha frenato l’entusiasmo definendolo ‘stunning’, strepitoso. “La struttura è da favola, come l’isola”, scrivono i media. E così l’intera isola di Ischia riceve i benefici, in termini di immagine, della nuova gestione del Mezzatorre a cura della famiglia italoamericana Sciò.  

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close