CULTURA & SOCIETA'PRIMO PIANO

Un fiore per Nunzia Mattera, l’evento domenica al vicoletto

A un anno dalla sua scomparsa gli amici della Catena Alimentare Casamicciola ricordano Nunzia nel vicoletto fiorito di via Elena

È con un fiore che Nunzia  ci ha indicato la strada più bella da seguire e, a un anno dalla sua morte, è al vicoletto fiorito di Casamicciola che tutti gli amici vogliono ricordare Nunzia, ideatrice della Catena Alimentare. L’appuntamento è per tutti quelli che l’hanno conosciuta, e per chi avesse voglia di trascorrere una mattinata dedicata al verde, alle 10:30 al vicoletto  dove ha sede l’Associazione da lei ideata.

Tutti insieme, piccoli e grandi giardinieri, amici e volontari, si darà vita a una mattinata dedicata al giardinaggio in quel vicoletto fiorito che Nunzia tanto amava.L’invito rivolto a tutti è di portare piante, vasi in terracotta, terriccio, fiori, pennelli, pitture ad acqua e magari qualche dolcetto. I bambini del Maio prepareranno le limonate e non mancherà un contributo musicale.Sempre domenica mattina sarà data la possibilità a tutti di diventare soci e alle attività commerciali di consegnare i salvadanai solidali al Presidente e, magari, di prenderne degli altri per continuare questa bella e importante iniziativa.I bar della zona che esporranno la locandina, inoltre, aderiranno all’iniziativa “un caffè sospeso per la Catena Alimentare”.

Al costo di due euro si potrà prendere un buon caffè e destinarne un altro per le famiglie dell’Associazione.Ad oggi sono circa 80 le famiglie che si rivolgono alla Catena Alimentare per un totale di più di cento persone a cui viene donata una spesa ogni quindici giorni. Il movimento messo in atto dall’Associazione sta coinvolgendo sempre più persone che donano qualcosa per le famiglie in difficoltà. Chi deponendo qualcosa nei carrelli dei supermercati riservati alla Catena, chi consegnando utili alle famiglie che non possono permettersi l’acquisto.

L’esperimento di giardinaggio sociale inaugurato nel 2018 da Nunzia Mattera e da Luciana Morgera della Borsa Verde 3.0, quindi, si rinnova. Durante le passate edizioni de “Balconi fioriti” il Garden Club diede un premio alle due promotrici del recupero di questa stradina del centro, un esempio di Social Gardening che coinvolse tutti i cittadini e non solo. “Grazie alle due vulcaniche madrine, – questa la motivazione del premio  – decine di persone si son ritrovate in Via Elena –   un’anonima stradina di baracche post terremoto,  che nel 1883 distrusse Casamicciola –  C’erano persone di ogni età, sesso, lingua e provenienza, che hanno portato la loro pittura, le loro piante, i loro fiori, la loro musica, il loro caffè, i loro dolci, la loro creatività, la loro fantasia, la loro esperienza, e soprattutto il loro desiderio di rivoluzionare lo stato di abbandono.

Tutti hanno lavorato in uno spazio senza che fosse il proprio, ma contemporaneamente di tutti. La condivisione di via Elena ha trionfato, e tra i colori dei fiori, delle voci e della musica, si è sviluppato un luogo dove “coltivare relazioni”. Oltre ad essere lì, dove le dita toccavano la  terra che fa crescere piante e fiori, si era dove i sorrisi e la gioia di tutti facevano crescere  speranza. Il  Garden Club Isola d’Ischia  ha desiderato premiare questa meravigliosa iniziativa  affinché  ci sia l’acuto contagio  del  riappropriarsi di strade e  quartieri, perché’ la bellezza, quando si ammira nella natura,  generà la vera  felicità”. E domenica, si ricomincia, ritrovandosi insieme per ricordare Nunzia che, appena un anno fa, salutava la sua Casamicciola e quanti l’hanno conosciuta lasciando un segno davvero indelebile.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close