CRONACAPRIMO PIANO

Vie del mare e green pass, arriva la deroga “parziale”

La deputata forzista Erica Mazzetti annuncia che il ministro Speranza ha firmato un’ordinanza che esenta gli isolani dall’essere in possesso della certificazione se si viaggia via mare per motivi di studio o salute. Ma non mancano gli interrogativi…

C’è una prima significativa svolta, ma solo parziale ed è bene precisarlo, nella “valanga” di proteste che si sta levando da tutte le isole minori italiane, comprese Ischia e Procida, con amministratori e cittadini che lamentano la discriminazione causata dal dover essere in possesso del green pass rafforzato per potersi imbarcare su un traghetto e un aliscafo. Che, a differenza di coloro che vivono in città, rappresentano un mezzo di trasporto irrinunciabile e non opzionale per raggiungere la terraferma. Mentre non soltanto dalle nostre parti ma anche altrove nella giornata di domani, lunedì 10 gennaio, ci si prepara a scendere in piazza, nella giornata di ieri è arrivato un comunicato stampa firmato da Erica Mazzetti, deputata di Forza Italia oltre che consigliere politico del ministro Mariastella Gelmini.

L'onorevole Erica Mazzetti
L’onorevole Erica Mazzetti

Ecco la dichiarazione integrale della parlamentare forzista: “Gli scarsi collegamenti e il cronico isolamento insieme all’introduzione del Super Green Pass avrebbero potuto tagliare fuori una parte di cittadini delle isole minori che hanno scelto di non vaccinarsi o che, per le già citate problematiche, non hanno potuto ancora. Ricordiamo, infatti, che gli ospedali o i presidi sanitari sono quasi tutti sul continente. Stanti le regole attuali, senza il vaccino non potrebbero prendere un traghetto, unico mezzo, né per un esame o intervento e nemmeno per una prima dose. Molti sindaci delle isole minori, a cominciare da Sergio Ortelli del Giglio, avevano rilevato il problema e, grazie al Ministro Mariastella Gelmini che su mia sollecitazione e con l’appoggio del ministro Giovannini abbiamo deciso di trovare un rimedio. Come Forza Italia la nostra posizione sul vaccino e sulle certificazioni è limpida, cionondimeno non possiamo non riscontrare in questo caso una grave menomazione dei diritti e per questo abbiamo chiesto e ottenuto l’equiparazione dei cittadini delle isole, seppur non vaccinati, non sempre perché no vax, ma per altre problematiche come donne in gravidanza o studenti che devono frequentare scuole di diverso livello o agli altri che non vogliono o non hanno ancora ricevuto il vaccino. Abbiamo quindi ottenuto una deroga tramite ordinanza del Ministro Speranza per i servizi essenziali come scuola e sanità, dunque una completa e giusta equiparazione”.

Il ministro Roberto Speranza
Il ministro Roberto Speranza

Fin qui Erica Mazzetti ma è ovvio che bisogna immediatamente fare un paio di precisazioni. La prima è di ordine squisitamente pratico: soltanto chi deve recarsi per motivi di studio o salute a Napoli o Pozzuoli è esentato dal dover esibire la certificazione verde e capirete che parliamo di una esigua minoranza del popolo di non vaccinati residente ad Ischia e Procida. Ma non è tutto perché sempre nella giornata di ieri abbiamo contattato l’ufficio stampa dell’onorevole Mazzetti chiedendo di riuscire a venire in possesso, per prenderne visione, della citata ordinanza del ministro Speranza. Perché c’è un dubbio che ci assale e che nemmeno da Roma hanno saputo dissipare: come si dovrà provare, nel momento in cui si sale a bordo di un traghetto o un aliscafo, che sto lasciando l’isola per andare a sostenere un esame universitario piuttosto che a curarmi? Per adesso la risposta non c’è ancora ma, perdonateci il gioco di parole… la Speranza è l’ultima a morire.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

2 Commenti
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Carlo

L’emergenza serve al potere per imporre delle imposizioni totalitarie che in tempi normali non sarebbe stato possibile. Questa non è un emergenza sanitaria ma politica. In una vera emergenza sanitaria si sarebbe potenziata la sanità ma da anni la mala politica ha effettuato solo dei tagli. Lo stesso Psr vede tra le ultime voci la sanità pubblica. Una guerra si combatte con i soldati, allora, come si può combattere una guerra sanitaria se i medici vengono sospesi. La realtà dei fatti è che la nostra costituzione è diventata carta straccia, i diritti umani idem. I diritti ora vengono concessi. Serve una infame tessera verde gestita dall’agenzia delle entrate per autorizzare dei diritti che dovrebbero essere normalmente concessi a tutti. Oggi lo si fa per una pseudo pandemia, domani perché non hai pagato una tassa o perché hai una casa abusiva. Hai una casa abusiva ? Mi dispiace non possiamo rinnovarti il tuo green pass. Questo è quello che avviene in Cina con il credito sociale. Nel frattempo un vile affarista, come venne definito da Cossiga, peraltro non votato dal popolo ma calato dall’alto dai poteri bancari internazionali e dalle multinazionali sta affamando l’Italia, favorendo queste ultime. Le multinazionali acquisteranno a buon mercato quello che gli italiani svenderanno perché con l’acqua alla gola. È ufficiale che il più lussuoso e storico hotel dì Venezia è stato acquistato dal veggente, specializzato in catastrofi virali, Bill Gates. A poco alla volta acquisteranno tutto e mentre voi litigate tra chi si è inoculato con il sacro siero e chi no, vietando nel vostro negozio dì fare entrare “ l’untore “, ossia il pericoloso “ no vax “ Amazon e company faranno affari d’oro incrementando le vendite. Spegnete la tv dì regime e fermatevi a riflettere. Se piove e voi avete un ombrello e vi state bagnando, è colpa dì chi non ha l’ombrello ?!?

Lucia65

Da quando, per farsi il vaccino bisogna andare in terraferma?? E comunque nn vedo dov’è il problema. Da quando è entrato in vigore il Super Green Pass sono andata a Napoli 4/5 volte e SOLO il primo giorno, all’andata, (traghetto 6.20 x Pozzuoli), hanno chiesto di mostrarlo, da allora nulla più! Quindi……problema superato!!!!

Back to top button
2
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex