Statistiche
CRONACA

Cani senza cibo e acqua salvati dalla polizia

Gli agenti del commissariato di Ischia hanno recuperato a Barano due meticci senza microchip che si trovavano su una terrazza. I quattro zampe sono stati affidati adesso alle amorevoli cure della L.A.A.I.

Quando si dice esserci sempre, che non è soltanto il motto identificativo ma davvero il modo di svolgere con solerzia, professionalità e spirito di servizio il proprio lavoro. E in un momento in cui a Ischia siamo in piena estate e si pensa soprattutto a garantire l’ordine pubblico, gli agenti del commissariato di polizia di Ischia, guidati dal vicequestore Maria Antonietta Ferrara, sono intervenuti in quel di Barano dove l’associazione L.A.A.I. (Lega Animali & Ambiente delle isole del Golfo) aveva segnalato la presenza di due cani su un lastrico solare di un’abitazione. I poliziotti, grazie al supporto dei vigili del fuoco e di personale della ASL Veterinaria del Distretto 36 di Ischia, hanno raggiunto i due meticci che sono stati trovati in condizioni igieniche precarie e senza né cibo né acqua. I due animali, privi di microchip, sono stati affidati alle cure dell’associazione.

Un gesto davvero degno di plauso, quello degli agenti del commissariato di ischia e non a caso anche la L.A.A.I. ha voluto elogiare e sottolineare l’operato dei poliziotti scrivendo sui propri canali social: “Un sentito grazie al Commissariato di P.S. Ischia in particolar modo al responsabile dell’ufficio volanti Eugenio De Siano per aver ricevuto la denuncia e organizzato il servizio, Gerardo Trezza e Giuseppe Vitiello rispettivamente Assistente capo e Assistente della Polizia di Stato coordinati dal Vice questore Maria Antonietta Ferrara; alla squadra dei Vigili del Fuoco coordinati da Gianluigi Iannuzzi; e al sopralluogo e collaborazione del dottore Ferrante Salvatore dell’ASL Napoli 2 Nord, si è provveduto ad un intervento di sequestro per due cani in stato di abbandono, denutriti, senza possibilità di abbeverarsi e costretti a vivere tra i propri escrementi, sotto al sole cocente su un tetto senza ripari idonei. Da oltre un anno erano in condizioni terribili (ci riferiscono), oltre che mal gestiti e abbandonati a sé stessi ma adesso sono al sicuro presso uno stallo, affidati all’associazione LAAI da cui con i volontari riceveranno tutte le cure del caso”. Poi i volontari dell’associazione lanciano un ulteriore appello ai cittadini isolani: “Segnalateci i casi di maltrattamento quanto prima possibile, non fate passare troppo tempo!! Agiamo subito!”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Lucia65

Spero che il proprietario venga denunciato!!!

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x