ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Caro tariffe, ieri incontro tra Snav e i vertici della Regione Campania

Si è svolto, nel corso della giornata di ieri, un incontro tra la Regione Campania e la società di navigazione marittima della Snav.  Oggetto del tavolo di discussione le perplessità avanzate, nei giorni scorsi, dalle isole di Ischia e Procida in merito all’aumento del costo di alcune corse veloci, con l’apporto di alcune modifiche alle tariffe, sia per residenti che non, in base a fasce orarie predefinite. A partire dal primo Giugno, infatti, lo ricordiamo, è stata introdotta una nuova differenziazione delle tariffe dei titolo di viaggio,  in  base ad fascia oraria definita regionale ed una turistica. Ad accendere, quindi, le proteste, nei giorni scorsi, i malumori sollevati dai residenti dell’isola di Procida che si sono visti tramutare alcune corse veloci, in particolar modo quelle della Snav, considerate prima come OSP e quindi al costo di 4.80€, in corse turistiche,al prezzo tutt’altro che modico di 7.00€. Modifiche queste, che hanno colpito, seppure in modo minore, anche la nostra isola che si è accodata alle proteste mosse dalla comunità procidana.  Per questo motivo, nella giornata di ieri, l’ente regionale ha convocato gli armatori della Snav, al fine di discutere di questa situazione e cercare, di comune accordo, una soluzione.

«L’ente regionale – ha dichiarato Lucia Mameli, assessore ai trasporti del Comune di Procida – ha argomentato le motivazioni sostenute dai sindaci delle due isole, invitando la società di navigazione a rivalutare l’aumento delle tariffe su quelle corse divenute ora turistiche. Al momento la Snav si è riservata un’ulteriore valutazione. Noi siamo, comunque, fiduciosi che in tempi brevi, le nostre ragioni saranno accolte». Resta ancora alta,quindi, l’attenzione su questa spinosa vicenda al centro delle polemiche isolane ormai da giorni e che ha portato, come si ricorderà, i sindaci di Ischia, Procida, ma anche Capri a sottoscrivere, nelle scorse ore, una nota indirizzata ai vertici regionali con la richiesta di un’urgente audizione. Audizione che al momento,  però, non è stata ancora fissata.

Sara Mattera

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close