ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Casamicciola, agibili i plessi De Gasperi e Sentinella

CASAMICCIOLA TERME. La notizia è arrivata nella serata di ieri. Si sblocca finalmente il complicato scacchiere dell’edilizia scolastica casamicciolese dopo i problemi provocati dal sisma della scorsa estate. L’ufficio tecnico del Capricho ha emanato una serie di certificazioni riguardanti i plessi scolastici di Perrone e della Sentinella. Entrambi sono stati ritenuti idonei dapprima ad ospitare i seggi elettorali per le politiche del prossimo 4 marzo, e poi alla ripresa delle attività scolastiche. Ma andiamo con ordine. L’ufficio diretto dall’architetto Agnese Cianciarelli ha emanato un provvedimento relativo al plesso De Gasperi sito in via Cumana e all’utilizzo dei locali per l’attività scolastica 2017/2018. È stata dapprima accertata la sussistenza dei vari certificati necessari per l’agibilità, a partire dal certificato di idoneità statica, quello di prevenzione degli incendi rilasciato dal Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Napoli, il verbale di notifica dell’impianto di messa a terra e ovviamente il verbale di consegna anticipata del 16 febbraio del Direttore dei Lavori Massimo Sbriglia, nel quale viene dichiarato che “gli interventi di ripristino eseguiti, rispondenti integralmente a quelli progettati in base alle norme vigenti e alle risultanze degli accertamenti svolti (scheda AeDes), sono allo stato idonei al riutilizzo scolastico in sicurezza del piano terra del plesso scolastico, si per quanto attiene gli aspetti strutturali che quelli relativi agli impianti elettrici e di messa a terra”. In seguito a tali accertamenti l’Utc ha espressamente certificato che lo stato dei locali del plesso De Gasperi, limitatamente al piano terra, e quindi con esclusione del primo piano e delle aree esterne sul lato sud, è stato riportato alle condizioni precedenti al sisma del 21 agosto 2017, e pertanto tali locali sono stati ritenuti idonei allo svolgimento delle attività didattiche.

Il sindaco Giovan Battista Castagna ha parallelamente emanato una nuova ordinanza, rivolta alla Dirigente Scolastica dell’Istituto Ibsen, dottoressa Marinella Allocca, con cui viene revocata la vecchia ordinanza del 23 settembre scorso e notificata la sola residua temporanea interdizione del primo piano del plesso De Gasperi, fino alla conclusione dei lavori.

La responsabile dell’Ufficio tecnico ha emanato un’analoga certificazione anche per il plesso dell’Immacolata alla Sentinella in via Castanito. Anche per tale edificio si è proceduto alla ricognizione di tutta la necessaria documentazione relativa alla sicurezza, compresa la conformità della centrale termica asseverata dai Vigili del Fuoco, e la dichiarazione del geometra Antonio Pisani, direttore dei lavori, il quale ha affermato che le opere di ordinaria e straordinaria manutenzione realizzate hanno eliminato le criticità prescritte nella scheda AeDes, oltre alla dichiarazione dell’ingegner Marano secondo cui l’edificio dell’Istituto d’Istruzione Scuola Materna SS Immacolata “risulta essere staticamente idoneo”. Rilievi che anche in questo caso hanno legittimato la certificazione dell’idoneità dei locali allo svolgimento delle attività didattiche.

L’azione amministrativa si è mossa di concerto con le necessarie procedure in vista dell’individuazione dei seggi elettorali per le imminenti consultazioni che il 4 marzo disegneranno il nuovo Parlamento della Repubblica Italiana. Da parte sua l’Ufficio tecnico ha comunicato a quello elettorale la disponibilità dei due plessi ad ospitare i seggi, specificando che alla Sentinella sono in corso lavori di abbattimento di barriere architettoniche che saranno terminati in tempo per le votazioni.

SEGGI. Ieri pomeriggio si è riunita negli uffici del Capricho anche la Commissione elettorale, presenti il vicesindaco Silvitelli con i consiglieri Angela Di Iorio, Stani Senese e Ciro Frallicciardi, assistiti dal segretario comunale Ianniello. La Commissione, proprio sulla base delle certificazioni dell’Ufficio tecnico, ha individuato nel piano terra del plesso De Gasperi la sede delle sezioni elettorali 1, 2, 3 e 4, mentre le sezioni 5 e 6 saranno dislocate presso l’asilo della Sentinella. È stata decisa la divisione  tra due sedi per questioni logistiche: concentrare tutte le operazioni di voto in un solo edificio avrebbe creato gravi problemi di traffico oltre che di sovraffollamento nei locali.

Annuncio

Francesco Ferrandino

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close