CRONACAPRIMO PIANO

Casamicciola, in arrivo fondi per prevenire e contrastare gli incendi

Approvati dalla Città Metropolitana interventi da 1,4 milioni di euro per prevenire incendi e per la cura delle aree boschive

L’ultimo incendio risale ad un mesetto fa quando dal campo di calcetto “Spalatriello” si sono propagate le fiamme. Ma non è un caso isolato. Soprattutto in estate sono frequenti gli incendi sull’isola. Complice il vento, l’erba secca ed il sottobosco non curato, l’isola va in fiamme. Per la manutenzione delle aree boschive, di prevenzione e di spegnimento degli incendi la Città Metropolitana di Napoli ha stanziato un milione e 400mila euro. Nel progetto è inclusa anche l’isola di Ischia con un finanziamento ad hoc per il Comune di Casamicciola. Via libera, dunque, a progetti di manutenzione delle aree boschive e di prevenzione e per lo spegnimento degli incendi sul territorio metropolitano. La delibera è stata approvata dal sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris. Il primo intervento, diviso in sette sottoprogetti per un importo totale di 993mila euro, prevede azioni di potenziamento delle “Green Infrastructures” forestali della Città Metropolitana, in particolare nelle aree boschive ricadenti nel territorio dei comuni di Casamicciola, Anacapri, Pozzuoli, Napoli, Ercolano, Massa di Somma, Portici, Ottaviano, Somma Vesuviana, Terzigno e Torre del Greco. “Si tratta – si spiega in una nota – di attività connesse alla realizzazione di interventi, anche di carattere preventivo, finalizzati a fronteggiare emergenze di natura ambientale, calamità naturali e danni da avversità atmosferiche, a mettere in sicurezza le aree boscate – in particolare quelle a diretto contatto con i centri abitati – per ridurre il rischio di incendi mediante ripulitura del bosco da rovi e altre specie infestanti e la realizzazione e il mantenimento di fasce frangifuoco”. Previste anche opere per mantenere la biodiversità e la stabilità ecologica dei boschi esistenti con interventi di corretta gestione e manutenzione, per ripristinare i boschi percorsi dal fuoco, mantenere in condizioni di percorribilità le piste forestali, gli stradelli e i sentieri forestali, prevenire frane e dissesti idrogeologici in particolare in aree in cui già si sono sviluppati incendi, oltre che per ripristinare l’allestimento dei sentieri con staccionate e cordonate, segnaletica e cartellonistica.

Il secondo progetto, invece, per un ammontare di 390mila euro, prevede interventi di prevenzione e spegnimento degli incendi attraverso la vigilanza, l’intervento diretto nelle attività di spegnimento e la successiva bonifica con impiego di operai forestali assunti a tempo determinato ed indeterminato, appositamente addestrati ed equipaggiati. Le aree interessate sono le zone boscate di maggiori dimensioni, precisamente quelle alle pendici del Vesuvio e del Monte Somma (Comuni di Ercolano, Massa di Somma, Cercola, Pollena Trocchia, Trecase, Torre del Greco, Ottaviano e Terzigno), quelle delle isole di Capri e Ischia, dell’area Flegrea e del Monte Faito (Comuni di Castellammare di Stabia e Vico Equense). I progetti si inquadrano nell’ambito delle misure previste nel Documento Esecutivo di Programmazione Forestale 2018 – 2020.  

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker