SPORT

Coppa Campania Filosa illude i suoi, Iattarelli e Porcaro firmano il successo granata

Al "Patalano" il Lacco Ameno perde contro la Sporting Ercolano che rimonta e vince nell'andata dei quarti di finale. Il 22 gennaio la gara di ritorno.

Lacco Ameno 1

Sporting Ercolano 2

Lacco Ameno: Mazzella, Capuano, Romano, Muscariello, Lombardi (44’st Lista), Palomba, Mattera, Iacono (37’st Cantelli), Savio, Iovene (35’st Matarese), Filosa. In panchina Zabatta, Calise, Dinu, Ursomanno, Zavota, Barile. Allenatore Angelo Iervolino

Sporting Ercolano: Ambrosio, Bottigliero, Cefariello, Minauda, Di Dato, Incarnato, Narciso, Porcaro, Iattarelli (44’st Borrelli), Manco, Imperato (17’pt Scarfogliero, 24’st D’Orsi). In panchina Uliano, Testaguzza, Ianuale, Tamburro, Montella, Cozzolino. Allenatore Pierfrancesco Ulivi.

Arbitro: Marco Granillo di Napoli; assistenti Nazzaro e Mallardo, entrambi di Napoli

Reti: 41’pt Filosa (L), 23’st Iattarelli (E), 39’st Porcaro (E)

Note: ammoniti Romano, Mattera (L), Manco, Iattarelli (E); angoli 5-8; recupero 2’pt, 5’st; spettatori 200 circa.

dav

Al “Patalano” il Lacco Ameno perde per 2-1 il match di andata degli ottavi di Coppa Campania contro la Sporting Ercolano. Al 4′ Alessandro Manco si presenta con una gimcana nell’area del Lacco Ameno e un destro a giro che batte sulla traversa. Ad andare in vantaggio era stata la squadra lacchese con Giovanni Filosa, bravissimo a trovare il suo primo gol stagionale al 41′ su assist di Giovanni Mattera. Nella ripresa, al 13′ Di Dato coglie un palo sugli sviluppi di un corner, ma il pareggio arriva comunque al 23′ con Iattarelli, che insacca di testa dopo un’azione insistita. Al 39′ capitan Porcaro segna anche il gol del 2-1 dell’Ercolano, con un facile tap in su assist di Iattarelli. Per la qualificazione adesso è dura, ma questo Lacco Ameno ci ha abituato a più di qualche impresa.

sdr

Nel preparare la partita Angelo Iervolino deve rinunciare a Francesco monti e Luciano tessitore, Non esattamente due novellini e non esattamente due elementi dei quali sia semplice fare a meno. Parte molto, molto meglio lo Sporting Ercolano, che già al quarto minuto colpisce una traversa con Alessandro Manco, bravissimo a districarsi in una gimkana all’interno dell’area di rigore eludendo tutti i marcatori che gli si parano davanti poi la conclusione che sbatte contro la traversa. Al sesto minuto è Iattarelli che prova a pungere, ma Mazzella non si fa sorprendere. Al quattordicesimo ottima parata di Mazzella sulla conclusione di Manco.

dav

Lo stesso portiere del Lacco Ameno si ripete al diciassettesimo quando ad impegnare Mazzella è Scarfogliero, chiamato a sostituire l’infortunato Imperato. Il neo entrato attacca la profondità e crossa per la testa di Iattarelli, ma il portierone lacchese esce alla grande e salva tutto. Al ventinovesimo finisce a terra Pasquale Savio sugli sviluppi di un calcio d’angolo, azione da rivedere per il possibile fallo di rigore subito dal numero 9 del Lacco Ameno. Alle trentaquattresimo non riesce a Iattarelli il tap-in dopo una lunga azione delle Ercolano all’interno nell’area di rigore del Lacco Ameno, con l’ex Ischia che manda fuori portandosi poi le mani nei capelli per la gravità del occasione sciupata. Al 36′ è Giovanni Filosa Show: proprio sotto le tribune del “Patalano” il numero 11 lacchese si esibisce in una serie di dribbling a più giocatori arrivando al limite dell’area, trovando però una conclusione non degna di nota.

dav

Al 41′ sfonda sulla destra Giovanni Matera che arriva su sfondo metti al centro dove all’appuntamento col gol si fa trovare prontissimo Giovanni Filosa che insacca il suo primo centro stagionale . Si tratta di una marcatura molto importante, visto che arriva da uno dei giocatori più attesi della squadra lacchese. Fino alla fine del primo tempo non ci sono altre azioni degne di nota con il direttore di gara che fischia la fine della prima frazione di gioco con il Lacco avanti per 1 a 0. La ripresa si apre ancora con l’Ercolano in avanti: al quinto minuto un pallone proveniente dalla destra attraversa tutta l’area di rigore, senza subire nessuna deviazione vincente. Al tredicesimo su un calcio da fermo battuto dal solito Manco è Antonio Di Dato a colpire il pallone, che però batte sul palo e viene poi liberato dalla difesa lacchese.

dav

Al quattordicesimo altra parata spettacolare di Claudio Mazzella, davvero il migliore in campo dei suoi. Al diciassettesimo combinazione tra Pasquale Savio, Luigi Iovene e Giovanni Filosa, che si conclude però con un’ottima parata di Ambrosio. Al ventitreesimo spinge l’Ercolano: pallone al centro dell’area per Iattarelli che conclude da distanza ravvicinata, Mazzella para, ma sulla respinta con seguente colpo di testa dell’attaccante il portiere non può opporsi ed ecco il pareggio dello Sporting Ercolano. Al 36esimo ancora l’ex attaccante dell’Ischia Calcio colpisce il pallone di testa dal dischetto del rigore ma Mazzella para ancora. Il raddoppio della squadra granata è però solo rimandato, visto che alle 39esimo Iattarelli servito in area da Narciso trova Porcaro che non può fallire il tap-in del facilissimo 2 a 1 dell’Ercolano. Nel finale, Cantelli avrebbe la possibilità di pareggiare al 48′, ma il suo colpo di testa ravvicinato non riesce a sorprendere il pur bravo Ambrosio.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close