Statistiche
ARCHIVIOCULTURA & SOCIETA'

Dalle classi virtuali di Ischia all’e-Learning di Forio: la scuola resiste e sperimenta il web

Per rimediare alla chiusura degli istituti si rimedia utilizzando Skype, wapp e piattaforme on line. L’isola verso la sperimentazione pilota in Italia.

L’emergenza ha portato alla chiusura delle strutture ma l’istruzione non si ferma: c’è chi si è organizzato con lezioni su wapp o chi manda i compiti ai genitori attraverso le chat. In un giorno gli insegnanti dei circoli didattici dell’isola di Ischia si stanno organizzando per dare continuità all’insegnamento anche con le scuole chiuse e l’esperienza che stanno vivendo può contribuire a dare nuovi strumenti e metodologie.

Il coronavirus a Ischia, non ferma l’istruzione e il plauso più grande deve andare alle dirigenti scolastiche dei vari Circoli e agli stessi ragazzi che seguono on line le lezioni. Per una volta web e social network diventano una risorsa per tutti: presidi, alunni, insegnanti.

Il ministero dell’Istruzione ha realizzato una pagina web dedicata alla didattica a distanza in collaborazione con l’Indire e in un giorno oltre 2mila docenti hanno partecipato ai seminari interattivi di formazione messi a disposizione.

Le classi virtuali frequentate al Marconi di Ischia
Al primo Circolo didattico di Ischia, “Marconi”, coordinato dalla dirigente scolastica Giuseppina Blenx, fino a sabato 14 marzo, storia, geografia, italiano, matematica, scienze e inglese saranno a portata di clic. Per tutta la settimana i ragazzi potranno seguire le lezioni grazie all’impegno degli stessi insegnanti che assegneranno i compiti tramite wapp.Grazie all’applicazione di messaggistica, nata per lo scambio di messaggi istantanei, gli insegnanti del “Marconi” scambieranno materiale, ricerche e compiti da assegnare. La maestra sarà on line, in tempo reale, per eventuali aiuti o per colloquiare con gli alunni e non si escludono video lezioni e simulazioni delle prove Invalsi..

A Forio didattica a distanza tramite piattaforma
Non si fermano le lezioni anche al circolo Didattico di Forio. Per gli alunni della scuola primaria e secondaria la macchina didattica e organizzativa dell’istituto guidata dalla dirigente Chiara Conti ha messo in atto le lezione sul web. E’ la prima didattica a distanza pensata per le elementari. I docenti si sono divisi i compiti per materia e livello, hanno lavorato a tutte le ore per produrre anche un tutorial con spiegazioni e modalità d’accesso alla piattaforma, utile a tutte le famiglie. Al via della sperimentazione erano tutti presenti e la prima lezione si è tenuta proprio sul Coronavirus per far capire ai bambini di cosa si tratta e perché non possono andare a scuola. E poi poesie, italiano, scienze e inglese.

Ads

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x