CRONACAPRIMO PIANO

Forio, dai consiglieri di minoranza mascherine per i cittadini

Il gruppo di opposizione “Insieme per Forio” ha acquistato e distribuirà alla popolazione il fondamentale strumento per ridurre e prevenire il contagio da Covid-19 facendone dono anche ai Carabinieri e alla Guardia Costiera: «Un gesto dovuto per la nostra cittadinanza»

Lì dove le istituzioni ufficiali faticano, arriva l’operato della libera iniziativa. Le mascherine per proteggere e proteggersi dalla diffusione del Covid-19 scarseggiano. Assieme ai disinfettanti per le mani sono il vero oggetto del desiderio del 2020. I cittadini le cercano spasmodicamente, ma il vero dato scoraggiante è che nemmeno tutte le forze dell’ordine hanno in dotazione gli strumenti per prevenire il contagio, né tanto meno il personale sanitario, costretto a lavorare in condizioni davvero sconfortanti. Le notizie della produzione di massa dei prodotti tanto agognati è ormai diffusa, ma prima che le mascherine possano essere distribuite a tutti ci vorrà ancora del tempo. Inutile fomentare polemiche: nessuno si sarebbe mai aspettato che un’intera popolazione ne avrebbe avuto bisogno in tempi così stringenti, ma di certo l’esigenza del momento, in un prossimo futuro, farà molto riflettere su quanto importante sia avere sul territorio nazionale fabbriche e operai che possano realizzare, nel momento del bisogno, prodotti strategici, in tempi brevi.

Intanto i consiglieri comunali di minoranza e gli attivisti del gruppo “Insieme per Forio” hanno comunicato ai cittadini del comune del Torrione la distribuzione gratuita di mascherine monouso per le famiglie che si trovano in urgente bisogno dei dispositivi di protezione. Un familiare per famiglia – ricorda il messaggio già pubblicato – potrà recarsi presso l’Edicola Di Lieto Carlo, in piazza Marina, di fronte al bar la Lucciola, aperta dalle ore 10.00 alle 13.00. Presso il centro Tim Mario Pero in via Castellaccio, presso la tabaccheria Battaglia in piazza s.Leonardo, nella frazione di Panza. E’ stata predisposta anche una mail per richiedere informazioni: sosforiocovid19@gmail.com.

«L’acquisto delle mascherine, ha sottolineato il consigliere di minoranza Dino D’Abundo – è stato reso possibile anche grazie all’interessamento della consigliera regionale Maria Grazia Di Scala e del consigliere della città Metropolitana Francesco Cascone. Con il loro aiuto è stato possibile contattare aziende a Napoli e in altre zone d’Italia per l’acquisto delle protezioni che se indossate da tutti aiuterebbe a rendere meno diffusa l’infezione. Alcune mascherine sono già state consegnate ai Carabinieri e Guardia Costiera, i cui uomini, chiamati in questi giorni a sforzi e pericolose esposizioni, hanno bisogno come tutti e forse anche più di altri vista l’assidua presenza sul territorio per i controlli, di adeguata protezione. Siamo davvero sorpresi – continua D’Abundo – nel constatare che poco il comune sta facendo per i propri cittadini. Ci siamo messi a disposizione da mesi per unire le forze e dare conforto a una popolazione allo sbando, scoraggiata, che non sa cosa fare. Siamo convinti che in questo periodo d’emergenza il comune dovrebbe attingere al conti di riserva per aiutare il più possibile soprattutto le fasce più deboli della nostra comunità.

COME USARE LE MASCHERINE

L’Organizzazione Mondiale della Sanità – ricorda il Ministero della Salute – raccomanda di indossare una mascherina solo se sospetti di aver contratto il nuovo Coronavirus e presenti sintomi quali tosse o starnuti o se ti prendi cura di una persona con sospetta infezione da nuovo Coronavirus. L’uso della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus ma deve essere adottata in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani. Infatti, è possibile che l’uso delle mascherine possa addirittura aumentare il rischio di infezione a causa di un falso senso di sicurezza e di un maggiore contatto tra mani, bocca e occhi. Non è utile indossare più mascherine sovrapposte. L’uso razionale delle mascherine è importante per evitare inutili sprechi di risorse preziose. Non è consigliato l’uso di maschere fatte in casa o di stoffa (ad esempio sciarpe, bandane, maschere di garza o di cotone), queste infatti non sono dispositivi di protezione e la loro capacità protettiva non è nota.

Ads

COME INDOSSARE LE MASCHERINE

Ads

Prima di indossare la mascherina, lavati le mani con acqua e sapone o con una soluzione alcolica, copri bocca e naso con la mascherina assicurandoti che sia integra e che aderisca bene al volto, evita di toccare la mascherina mentre la indossi, se la tocchi, lavati le mani. Quando diventa umida, sostituiscila con una nuova e non riutilizzarla; in quanto maschere mono-uso. Togli la mascherina prendendola dall’elastico e non toccare la parte anteriore della mascherina; gettala immediatamente in un sacchetto chiuso e lavati le mani.

Articoli Correlati

Un commento

  1. mentre quelli di maggioranza proteggono gli albergatori con cantieri aperti(fuorilegge)nelle zone di Panza e Citara !con un drone tutto sarebbe verificabile ma…..fanno parte del bottone….

Rispondi

Back to top button