Statistiche
LE OPINIONI

IL COMMENTO Calendario scolastico allungato? Una minaccia per il turismo “family”

Dal secondo dopoguerra in poi Ischia ha goduto, grazie al turismo, di un’economia privilegiata, con un tenore di vita al di sopra della media nazionale. Poi, l’isola ha subito, nel tempo, significative battute d’arresto dell’afflusso di viaggiatori, a causa di una serie di fattori: nel 1990 e nel 2000, con l’unificazione tedesca e l’introduzione dell’Euro, le cui conseguenze economiche hanno ridotto drasticamente l’apporto di vacanzieri dalla Germania Ovest, che contribuivano, in massima parte, ad allungare la stagione turistica isolana; nel 2017, con il terremoto di Casamicciola; nel 2020, con la pandemia, che ha ridotto gli arrivi a Ischia a poco più di 250.000, quasi tutti dall’Italia. Come sempre, in periodi di crisi, occorrerebbero grandi investimenti. Ma con le vicende pregresse, le risorse degli imprenditori turistici ischitani si sono inevitabilmente ridotte (se non esaurite), mentre le prospettive sono tuttora incerte, perdurando, in tutto il mondo, i contagi da Covid-19 e le derivanti limitazioni e disposizioni di legge, nonché la cautela spontanea dei cittadini.

Intanto, le difficoltà non colpiscono solo l’imprenditoria turistica, ma anche i dipendenti e le maestranze collegate, il commercio, i servizi. Le notizie filtrate dalle consultazioni per formare il nuovo governo segnalano Mario Draghi ovviamente preoccupato per la situazione economica del nostro Paese, anche se si aspetta una ripresa, pur molto lenta. A suo avviso, l’emergenza riguarda soprattutto il lavoro e occorre tutelare le persone rimaste senza. Il futuro premier sembra contrario a erogare contributi a fondo perduto (come, per esempio i ristori), sebbene consapevole della necessità di finanziare le imprese, in funzione della ripresa dell’attività una volta superata la crisi. Tuttavia, poiché molte aziende sono indebitate, il prossimo presidente del Consiglio intenderebbe provvedere anche agli istituti di credito: il che, probabilmente, significa “prima le banche, poi le imprese”. Il ragionamento ha una sua logica finanziaria, ma non è detto che questa logica si traduca in un vantaggio per gli operatori turistici, almeno non nell’immediato.

Il programma del governo Draghi prevedrebbe, inoltre, un prolungamento dell’anno scolastico per tutto il mese di giugno e un anticipo della riapertura delle scuole ai primi di settembre, per recuperare il tempo perduto a causa dell’emergenza sanitaria. Però, una volta istituite queste modifiche, sarà difficile tornare indietro e reintrodurre il vecchio calendario scolastico. Benché nessuno abbia interesse a ritrovarsi una generazione impreparata, va detto che queste disposizioni impatteranno, giocoforza, sul segmento turistico “family”, che, a Ischia, rappresenta il 20%. Abbiamo davanti a noi tre o quattro mesi cruciali. In questo momento, con tali premesse, il comparto turistico non può che essere attendista. Dovendo dare indicazioni d’investimento agli imprenditori che ancora se lo possono permettere, si può, forse, suggerire di orientarsi in direzione della sostenibilità ambientale e della digitalizzazione, che sono le parole d’ordine delle politiche economiche europee e dei relativi finanziamenti. E l’ambiente sarà, di sicuro, una priorità anche del governo Draghi. 

Nel frattempo, a livello locale, le amministrazioni isolane, dovrebbero trovare soluzioni a breve termine per sospendere, se non annullare, quelle tasse, come TARI e IMU, che causerebbero ulteriori perdite alle strutture ricettive, le quali, rammentiamolo, sono state, a Ischia, almeno dal 1946 a oggi, la porta d’ingresso dei capitali, che la maggior parte degli imprenditori ha reinvestito in loco. E poiché, al momento, non sembra potersi preconizzare un altro genere di sviluppo produttivo sul nostro territorio, supportare il settore alberghiero vuol dire supportare l’intera isola.

* PRESIDENTE FEDERALBERGHI ISCHIA

Ads

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x