LE OPINIONI

IL COMMENTO Lady Carmela e i fantasmi del passato

E’ toccato alla Lady Carmela ma poteva succedere a qualsiasi delle navi di trasporto merci e passeggeri che operano nel porto di Ischia per Napoli e Pozzuoli. L’altro giorno, conversando con uno dei comandanti storici che ha lavorato per trenta anni su una nave del genere, mi sono congratulato con lui per non aver mai procurato un incidente durante la lunga carriera. La risposta di Pasquale, lapidaria, è stata: comandante… fortuna. Infatti è dagli anni ottanta che alcune forze politiche della prima Repubblica avevano iniziato a parlare che con l’aumento di tonnellaggio sempre in salita si doveva limitare nel porto di Ischia l’attracco delle navi. Addirittura veniva tirato in ballo una legge che stabiliva che la velocità di ingresso nel porto non doveva superare le sei miglia orarie. Il che significava un pericolo enorme per la manovrabilità delle navi.

Sia le autorità marittime che quelle amministrative hanno sempre sottovalutato il problema. Si pensò sempre negli anni 80 di spostare a Casamicciola il traffico commerciale con il risultato di una ribellione dei casamicciolesi. Se riflettete bene l’unica soluzione è quella di attrezzare un po’ meglio il porto di Casamicciola e sistemarvi le navi da carico. La tristezza di quest’isola è quella di avere mediocri amministratori e pessimi politici che dal 1990 in poi non hanno saputo o voluto pensare alle infrastrutture necessarie ad una isola cresciuta sotto tutti gli aspetti enormemente. Paghiamo la mancanza di una visione del domani mangiandoci la gallina dalle uova d’oro.

Il sindaco Vincenzo D’Ambrosio, quando era primo cittadino a Casamicciola, riuscì a convincere un grosso industriale a mettere su un terminal in testata di molo per merci e passeggeri . Il costo dell’operazione era di cinquecento milioni di vecchie lire. In una riunione al Manzi, presente anche l’onorevole Marrazzo, l’imprenditore chiese al sindaco di avere il progetto operativo in mano e lui avrebbe tirato fuori i 500 milioni per l’opera che avrebbe avuto il Comune partner nei modi da stabilire. Il sindaco non potè proseguire quel progetto perché non aveva la disponibilità di cassa del Comune per anticipare i soldi. Lady Carmela è stata disincagliata e da oggi si continuerà come nulla fosse successo. Purtroppo è questa la realtà in quest’isola che precipita sempre più in basso. Cittadini se non vi svegliate sono c…vostri.

Tags

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close