Statistiche
LE OPINIONI

IL PUNTO Vertice Clima: inversione di rotta?

DI LUIGI CAPPELLA

Il 22 aprile scorso ricorreva la giornata della Terra. Salvare la terra non è più un’ opzione ma una necessità. Non c’è più molto tempo senza riduzioni gas serra(CO2) tra 10 anni i danni al pianeta saranno irreversibili.” La terra l’abbiamo ereditata in salute dai nostri Padri e rischiamo seriamente di lasciarla malata ai nostri figli”. Con ottimismo colgo l’iniziativa di Biden che ha posto subito la massima attenzione sui cambiamenti climatici convocando un vertice sull’argomento insieme a Cina e Europa per una rapida riduzione di gas. Sarà davvero la svolta?

Intanto Cina e Usa producono insieme il 42 % di gas serra responsabile dell’aumento della t° terrestre, mentre l’Europa al 9%. Per chi non lo sa dal 2018 l’aumento della t° si attesta tra 1,5 e 4,5 C e senza riduzione di gas gli scenari futuri prevedono con un aumento della CO2 un raddoppio della t° terrestre tra 2 e 5 C. L’attività umana è responsabile del 63% della produzione di CO2. Per restare positivi comunque dall’accordo si esce con 2 misure importanti: la prima la “legge clima” che impone riduzione del 55% rispetto al 1990 e ” finanza verde” sostenere economicamente le attività a valenza ambientale. Si sta parlando anche di tassa sulla CO2 molti stati emergenti sono no-tax ,confido in Biden e nel suo cambio di rotta rispetto al Trump. La tassa ritengo sia un passo fondamentale per la riduzione delle quantità di gas.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x