LE OPINIONI

L’APPELLO La Di Scala: «Via libera alle unità speciale di continuità assistenziale»

“Se il governo ha istituito su tutto il territorio italiano le Unità Speciali di Continuità Assistenziale è perché mai come in questo momento, di forte diffusione del coronavirus, è indispensabile un raccordo tra i medici di famiglia, i pediatri e le guardie mediche sui casi di contagio e sull’assistenza domiciliare, con l’Unità di Crisi regionale e nazionale. Soprattutto ora che l’Aifa ha dato il via libera all’uso di alcuni medicinali per il trattamento di pazienti affetti dal coronavirus anche a domicilio, queste Unità Speciali diventano a dir poco strategiche”.

Lo afferma la consigliera regionale campana di Forza Italia,presidente della commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale della Campania, Maria Grazia Di Scala che in un’interrogazione urgente rivolta al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca chiede di sapere se queste Unità Speciali per la gestione domiciliare del paziente contagiato siano state istituite,  se i relativi medici abbiano ricevuto le dovute istruzioni e se gli stessi, chiamati dunque alle opportune somministrazioni farmaceutiche e verifiche cliniche, siano stati dotati degli opportuni dispositivi di protezione.

“E’ chiaro  – spiega l’esponente di Forza Italia -,  che un ritardo sull’istituzione di queste Unità Speciali stabilite col Decreto del 9 marzo scorso creerebbe non pochi problemi in termini conoscitivi e quindi di strategie sanitarie di contrasto del contagio”.  “Mi auguro una risposta rapida, ma soprattutto positiva”, conclude Di Scala.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex