Statistiche
CULTURA & SOCIETA'PRIMO PIANO

Le bande di Ischia unite in onore della Santa Patrona Cecilia

Sabato scorso la manifestazione: partiti dal piazzale Don Cristofaro Di Scala hanno raggiunto, a suon di musica, la piazza principale di San Leonardo

Si è svolto sabato scorso a Forio il raduno delle bande dell’isola in occasione della festa di Santa Cecilia, Patrona delle bande e dei musicisti. A prendere parte all’evento la Banda musicale “Città d’Ischia” del comune capoluogo dell’isola verde, la Banda “Eurythmia” del comune di Barano, la banda “Papa Giovanni 23° insieme per la musica” del Comune di Forio nonchè l’Aurora della frazione di Panza.

A dare il via alla manifestazione è stata una sfilata che, partita dal piazzale Don Cristofaro Di Scala ha raggiunto, a suon di musica, la piazza principale di San Leonardo. A seguire la Santa Messa celebrata alle 16:30 all’interno della Congrega della SS. Annunziata. Dopo la celebrazione liturgica tutti i partecipanti, più di cento elementi, si sono riuniti in piazza dando vita a un momento di musica e aggregazione. “La musica è fatta per crescere insieme, per unire, per fare festa. Bande dell’ isola riunite in una sola comune nota. Grazie alla Banda Musicale Aurora Città di Panza e al Maestro Giovan Matteo Calise per l’ iniziativa e per l’ospitalità , è stato un piacere organizzare con voi. Grazie alle Bande Eurythmia Città di Barano e Papa Giovanni XXIII Città di Forio per aver accettato con entusiasmo l’ invito. Grazie a Don Giuseppe Nicolella per la celebrazione, ma soprattutto per aver saputo trovare le parole giuste simbolo dell’ evento, che cercheremo di portare nel cuore, ma soprattutto sul campo. Che questa giornata possa diventare consuetudine. Ad majora semper!». Questi i ringraziamenti del gruppo.

Perché Santa Cecilia?

Buona parte della vita di Santa Cecilia è avvolta nella leggenda, il che rende difficile discernere tra realtà e finzione. Quello che si sa è che probabilmente Cecilia visse a Roma tra il II e il III secolo e venne martirizzata per la sua fede cristiana. Un motivo per cui è collegata alla musica è un’interpretazione medievale della sua vita. Se ciò è vero, Cecilia non avrebbe mai cantato ad alta voce o suonato alcuno strumento. Nonostante questo, il suo essere patrona della musica si è solidificato nel XVI secolo. Quando a Roma è stata fondata l’Accademia Musicale nel 1584, Santa Cecilia è stata proclamata patrona dell’istituto, e da quel momento la sua venerazione come patrona della musica è diventata ancor più universale. Nel corso dei secoli è stata fonte di ispirazione per molti compositori, e il giorno della sua festa è diventato una celebrazione annuale della musica. Se Cecilia può non aver avuto un grande talento musicale, ora è comunque in Paradiso, dove si unisce agli angeli e ai santi per cantare “un cantico nuovo davanti al trono” di Dio (Apocalisse 14, 3).

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x