Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Liberazione, le celebrazioni a Casamicciola

Di Francesco Ferrandino

CASAMICCIOLA TERME. Ieri mattina il Comune termale ha degnamente celebrato la Festa della Liberazione d’Italia dal nazifascismo. Alle ore 11, in Piazza Marina, nell’ambito di un evento promosso dall’associazione culturale senza scopo di lucro Raggio di Luce, è stato ricordato il settantunesimo anniversario di quello che resta uno degli episodi fondanti della nostra Repubblica. La manifestazione, a cui hanno partecipato diversi cittadini,  ha visto anche la presenza degli studenti di alcune scuole superiori isolane, tra cui quelli di Casamicciola e Lacco Ameno dell’Istituto Mennella. La cerimonia, durata circa mezz’ora, ha visto la deposizione di due corone di fiori, una a Piazza Marina presso il monumento ai caduti, e l’altra lungo il corso Luigi Manzi.  Il sindaco di Casamicciola, Giovan Battista Castagna, ha tenuto un breve intervento al cospetto degli astanti: «Non c’è futuro senza il ricordo del passato», ha detto il primo cittadino, «La memoria rimane un valore: dobbiamo ricordare il passato, anche e soprattutto i nostri errori, le debolezze, per farne tesoro e per poter puntare con decisione al futuro. Sono contento che oggi siano intervenuti tanti ragazzi dell’Istituto Mennella. È proprio ai ragazzi che dobbiamo rivolgerci per trasmettere l’importanza di conoscere la Storia, ma soprattutto di poterla e saperla interpretare. Ringrazio molto la dottoressa Anna Lucia Miragliuolo, anima dell’associazione Raggio di luce,  che ha fortemente voluto la giusta celebrazione di questa storica ricorrenza.  Il ricordo di ciò che siamo stati è prezioso anche in politica, e ci aiuterà a far progredire anche la nostra Casamicciola, la nostra isola e la nostra Italia», ha concluso Castagna

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex