CRONACA

Messa in sicurezza di edifici, 595mila euro per Serrara Fontana

Il finanziamento è stato concesso dal Ministero dell’Interno in seguito allo scorrimento di graduatoria. Lo scorso febbraio sono stati assegnati i fondi anche ai Comuni di Ischia, Forio e Barano

Arrivano dei nuovi fondi sull’isola per ciò che concerne la realizzazione di opere pubbliche per la messa in sicurezza di edifici e del territorio.  Il Dipartimento per gli Affari interni e territoriali del Ministero dell’interno – Direzione Centrale per la finanza locale ha assegnato 1.696.722.093,37 euro per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, ai sensi del comma 139 del medesimo articolo. Si tratta dello scorrimento della graduatoria di cui al DM 23 febbraio 2021, come rettificato dal DM 25 agosto 2021. Il Comune di Serrara Fontana si è visto riconoscere un contributo di 595.049,65 euro. Il Ministero dell’Interno provvederà ad erogare i contributi ai comuni beneficiari per una quota pari al 20 per cento entro il 28 febbraio 2022; per una quota pari al 70 per cento sulla base degli stati di avanzamento dei lavori, così come rilevati dal sistema di monitoraggio di cui all’articolo 3, comma 3; per il restante 10 per cento previa trasmissione, al Ministero dell’interno, del certificato di collaudo, ovvero del certificato di regolare esecuzione rilasciato per i lavori dal direttore dei lavori, ai sensi dell’articolo 102 del codice di cui al decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50.

Il totale delle risorse disponibili per l’anno 2021 è già stato assegnato ai Comuni con decreto interministeriale dello scorso febbraio. E proprio in questo ambito sono già stati assegnati fondi a agli altri Comuni isolani. A Ischia arrivano due milioni e mezzo di euro che andranno a finanziare tre progetti che riguardano tutti la baia di Cartaromana. In particolare, gli interventi riguardano la messa in sicurezza del costone sottostante la chiesa di Sant’Anna per il ripristino della stradina di collegamento con la Torre di Michelangelo (progetto finanziato per 969.833,96euro); la messa in sicurezza del costone soprastante la spiaggia di Cartaromana (ottenuti 687.606,45 euro) e la messa in sicurezza del costone in località Cartaromana (lavori per 842.499,59 euro). Anche a Barano arrivano due milioni e mezzo di euro che vanno a finanziare tre progetti. Il primo intervento, del valore di 864.543,41 euro, riguarda la messa in sicurezza della rete sentieristica, attraverso il ripristino e la manutenzione della stessa. Un finanziamento di 940.059,64 euro è stato invece intercettato il recupero dell’ex alveo di località Cava Cappella, a Buonopane, attraverso la realizzazione di muri di contenimento dei terrapieni latistanti.  Infine, ulteriori 695.396,95 euro sono destinati alla messa in sicurezza del tratto terminale di via Schiappone e della Piazzetta sovrastante la Pineta di Fiaiano, attraverso interventi di realizzazione di muri di contenimento (laddove mancanti) e di consolidamento di quelli esistenti. Per il comune di Forio sono state approvate tutte e tre le progettualità presentate e che riguardano i lavori di messa in sicurezza delle zone a rischio idrogeologico in località “Carano”, “Basso Cappella”, “Scogli degli Innamorati” per un totale di circa 2milioni e mezzo di euro. I due milioni e mezzo stanziati dal Ministero dell’Interno per Casamicciola Terme saranno impiegati nei lavori per la mitigazione del rischio idrogeologico nelle aree Paradisiello, Piccola Sentinella e ex Cava Baino (Cava Pozzillo-Cretaio). Fondi anche per Lacco Ameno dove arrivano 800mila euro e Serrara Fontana dove sono stati finanziati due progetti. Il primo per 595.049,65 euro ed il secondo per 404.943,30 euro.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex