ARCHIVIO 3

Naspi, la rabbia dei lavoratori: Traditi dalla politica

ISCHIA (C.S.) – Tante parole, tante promesse, tanti applausi raccolti nei consigli comunali che, come al solito, si risolvono con un nulla di fatto quando si parla di aiutare i lavoratori/cittadini. E’ così che, i lavoratori stagionali, sono stati abbandonati alle conseguenze della riforma del Jobs Act. Viene infatti introdotta la nuova NASPI, in sostituzione della vecchia ASPI (per intenderci, la ben conosciuta indennità di disoccupazione percepita dai lavoratori stagionali nei periodi di disoccupazione forzata), che prevede un sussidio pari alla metà dei mesi lavorati, nei periodi di inattività. Nessun sindaco, nessuna amministrazione, nonostante ne sia stato richiesto l’aiuto, ha fatto qualcosa di tangibile, nonostante oltre 1/3 della popolazione isolana lavori presso strutture legate al turismo e alla stagionalità. Desta notevole preoccupazione l’impatto sociale che la riforma NASPI avrà sulla cittadinanza, in termini di riduzione del reddito complessivo delle famiglie e degli effetti che questo comporterà nella sostenibilità della vita quotidiana. Nel frattempo, un gruppo di persone che ha deciso di combattere questa riforma incostituzionale, si organizza, si accolla le spese di organizzazione, trasferta e propaganda per informare e coordinare tutta l’area turistica che comprende Capri, Sorrento, Ischia. Ci si comincia ad organizzare a Maggio, con petizioni online e banchetti informativi che si concluderanno con la raccolta di oltre 7000 firme, che andranno unite a quelle del resto d’Italia per proporre disegni di legge alternativi. In questo momento l’Associazione Lavoratori del Turismo di Ischia è impegnata nella coordinazione della manifestazione che il 12 Novembre porterà persone da tutta Italia a manifestare a Roma in piazza Montecitorio. E’ previsto inoltre un presidio informativo presso Piazzetta San Girolamo il giorno 25 Ottobre dalle 17 alle 21, per raccogliere altre adesioni per la trasferta in bus che partirà da Pozzuoli per raggiungere la capitale, il prossimo 12 Novembre.

ALT

ASSOCIAZIONE LAVORATORI DEL TURISMO

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button