CRONACA

Ordine al merito della Repubblica, anche un ischitano tra i 23 premiati

Si tratta del cavaliere Francesco Ferrandino: le onorificenze saranno consegnate questa mattina presso il Palazzo del Governo dal Prefetto di Napoli Carmela Pagano

C’è anche un ischitano tra i 23 cittadini che questa mattina riceveranno i diplomi delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Si tratta del cavaliere Francesco Ferrandino, pensionato. Alle 11,30, questa mattina presso il Palazzo del Governo, il Prefetto di Napoli Carmela Pagano consegnerà i diplomi delle Onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana a ventitré cittadini della Città Metropolitana che si sono particolarmente distinti per impegno civico e sociale. Nel corso della cerimonia sarà consegnata la Medaglia d’Oro al Merito per le vittime del terrorismo al Cap. Magg. Capo scelto qualifica speciale dell’Esercito italiano, Antonio Baldoni.  

Ecco i nomi dei premiati: Giuseppe Bianco, giornalista pubblicista; Vincenzo Ungaro, maresciallo aiutante della Guardia di Finanza, Stefano Guarino Primo luogotenente della Marina Militare; Felice La Gala, già dirigente Superiore della Polizia di Stato; Francesco Ferrandino, pensionato; Domenico Piron, Sergente magg. Capo dell’Aeronautica Militare; Armando Trojano, già Commissario Polizia di Stato; Ciro Ariante, assistente capo della Polizia di Stato; Antimo Flagiello, Primo Luogotenente dell’Aeronautica Militare; Vincenzo Iavazzo, sovrintendente capo della Polizia di Stato; Giangabriele Affinito, tenente colonello dell’Arma dei Carabinieri Comandante del Nucleo Informativo di Napoli; Nicola Bettini, dipendente dell’avvocatura dello Stato; Dario Ciccarelli, dirigente del ministero dell’Economia e delle Finanze;  Luicio Diodato, Ciro Esposito, Comandante della Polizia locale di Napoli; Giuseppe Gieri, Maresciallo maggiore dell’Arma dei Carabinieri; Sergio Napolitano, dipendente del ministero della Difesa; Luigi Palmieri, già Vice Prefetto; Giuseppe Salzano, dipendente del ministero della Difesa; Lucio Vasaturo, Primo dirigente della Polizia di Stato – Capocentro della Direzione investigativa antimafia di Napoli; Maurizio Bifulco, docente ordinario di Patologia generale e storia della medicina Università Federico II; Gaetano D’Onofrio, Direttore sanitario dell’azienda sanitaria locale Napoli 3 Sud; Mariano Bruno, Console onorario del Principato di Monaco.

Ed infine sarà consegnata una medaglia d’oro per le vittime del terrorismo al Cap. Magg. Capo Scelto qualifica speciale dell’Esercito Italiano Antonio Baldoni perché “Nell’ambito dell’operazione di pace “ISAF XVII” , con l’incarico di Comandante di Squadra fucilieri, procedendo in autocolonna lungo la Route Saphire in località Farah , l’automezzo Lince sul quale viaggiava in qualità di capomacchina veniva investito da un ordigno esplosivo collocato sul terreno da elementi ignoti ed ostili. Nell’esplosione il militare riportava lesioni permanenti”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche

Close
Back to top button
Close