CRONACAPRIMO PIANO

L’SOS di Mimmo Barra sui finanziamenti comunitari: «Non perdiamo questa occasione»

Entro la prossima settimana il Comune di Forio dovrebbe approvare in giunta una delibera per rivitalizzare il “Patto per lo sviluppo” dell’isola

È una questione di giorni. Entro la fine della prossima settimana il Comune di Forio dovrebbe approvare in giunta una delibera grazie alla quale riprenderebbe vita il “Patto per lo sviluppo”, un piano strategico territoriale per lo sviluppo socioeconomico dell’isola d’Ischia. Si tratta di un piano per fare “rete” tra le sei amministrazioni comunali. Il fine è quello di intercettare il maggior numero possibile di finanziamenti sui grandi temi di interesse strategico dell’isola. La delibera che approverà il Comune di Forio, quale Ente capofila, farà in modo che sia varato un europeoaffinché i tecnici dei sei Comuni dell’isola abbiano un affiancamento per la progettazione degli interventi che possono intercettare finanziamenti. Si tratta di un bando a costo zero per i Comuni. Il protocollo strategico di sviluppo siglato dalle sei amministrazioni dell’isola nel novembre 2016 scorso anno ha prodotto il solo piano per il ripascimento degli arenili. Sul tavolo ci sarebbero altre numerose altre ipotesi progettuali tra le quali spiccano le energie rinnovabili ed un sistema di freewi-fi intercomunale. 

L’obiettivo del patto, quando fu siglato, era quello di preparare strategie condivise e unitarie, seguendo le indicazioni della Commissione Europea in tema di politica di coesione 2014-2020 e di sviluppo locale e mirando ai fondi del nuovo POR 2014-2020. “Oggi come allora – ha detto Mimmo Barra – sono convinto che per una efficace interlocuzione con l’Unione Europea e con la Regione sia necessario un approccio locale strategico integrato”. Secondo Barra: “è necessario un piano strategico perché porre in essere interventi spot è inutile. Arrivare al tavolo della Regione in sei come rappresentanti di un’unica area omogenea quale è l’isola di Ischia creerebbe condizioni più favorevoli per attingere ai finanziamenti”. Unirsi e fare squadra è anche la madre di tutte le battaglie dell’isola di Ischia. “È passato tempo dalla firma del patto – ha detto ancora Barra – ma non mi do per vinto. Il sindaco di Forio mi ha assicurato che a breve la sua giunta discuterà della delibera che darà nuovamente vita e linfa al ‘Patto per lo sviluppo’. Sono fiducioso. D’altronde questa è un’occasione che i sindaci e l’isola non possono e non devono farsi scappare”. In un momento in cui le casse comunali sono sempre più a rosso ed i trasferimenti dal Governo centrale per i Comuni sono sempre minori, le opportunità offerte dai finanziamenti comunitari e regionali rappresentano una delle poche se non l’unica occasione per i Comuni per realizzare importanti progetti per i territori e le comunità. Infondo la Regione ha messo a disposizione strumenti capaci di dare risultati tangibili solo qualora inquadrati in una strategia territoriale integrata e multisettoriale di sviluppo locale. E non a caso l’orientamento strategico regionale consiste nell’evitare la frammentazione di proposte che conducono alla distribuzione di finanziamenti pubblici a pioggia. 

L’auspicio è che per una volta i sindaci e le singole amministrazioni facciano un passo indietro da singoli per farne due in avanti in modo unitario. È una delle ultime occasioni, quella di camminare insieme ed intercettare fondi comunitari, per intraprendere iniziative locali dirette alla tutela del benessere della nostra comunità, a contrastare l’attuale recessione e a favorire lo sviluppo sostenibile, la competitività e la crescita socio economica dell’intero territorio dell’isola. 

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close