CULTURA & SOCIETA'

Premio Dickinson per Aldo Putignano e Claudio Ciccarone

La Chiesa di Sant'Erasmo in Castel Sant'Elmo ha ospitato il 6 giugno, alle ore 15, 30, la manifestazione conclusiva della edizione 2024 del premio letterario internazionale presieduto e fondato da Carmela Politi Cenere

L’editore Aldo Putignano e il giornalista Claudio Ciccarone sono tra coloro che hanno ricevuto un riconoscimento all’interno del Premio letterario Internazionale Emily Dickinson, manifestazione giunta alla 28esima edizione.Giovedi, Castel Sant’Elmo ha ospitato la cerimonia conclusiva della kermesse ideata da Carmela Politi Cenere – che ha contribuito a far conoscere in Italia l’opera della scrittrice statunitense – con la consegna delle targhe alle personalità del mondo della cultura che si sono distinte per doti umane e generoso attaccamento al proprio paese. Segretario del premio l’Avv.Carmine Monti.

I vincitori del Premio letterario Internazionale Emily Dickinson 2024

I premi consegnati dalla giornalista Ida Trofa nella magnifica cornice di Castel Sant Elmo hanno visto la consegna dei Premi speciali al giornalista Claudio Ciccarone e all’editore Aldo Putignano, mentre un riconoscimento alla memoria è stato assegnato a Giuseppe Campolieti. Per le opere letterarie sono stati premiatiNela Munich Ionescu (romanzo straniero); Laura Minguell del Lungo (romanzo edito in lingua italiana); Bruno Pezzella (romanzo noir); Gabriele Pulli (saggio edito); Francesco Terrone (silloge poetica); Stefano Persini (silloge poetica inedita); Priscilla Carducci (prosa inedita); Chiara Esposito (poesia inedita).

Premio speciale agli editori Aldo Putignano e Claudio Ciccarone

Aldo Putignano, responsabile della casa editrice Homo Scrivens, si è detto onorato del “premio speciale” consegnatogli quale “eroe del nostro tempo”. “Sorprende che è anche presidente dell’Associazione Campana Editori (ACE)- commenta Pitignano che un editore venga addirittura visto come un eroe, ma questo la dice lunga sull’attività di resistenza che talvolta ci vede coinvolti. Questo gesto eroico, quello di diffondere cultura, è semplicemente per noi portare avanti ciò che da sempre ci appassiona”. Putignanonel corso della Kermesse ha annunciato anche i prossimi impegni di Homo Scrivens ponendosi importanti obbiettivi: “Continuare con la promozione della lettura attraverso i festival. Il prossimo dal titolo ‘Visioni’ è in programma dal 4 al 7 luglio a Sessa Aurunca, zona strategica anche per il turismo, con nomi importanti come MoniOvadia, Aldo Cazzullo, Ferruccio De Bortoli, Walter Veltroni”.

Ads

In sintonia con l’editore anche il giornalista Claudio Ciccarone, anche lui insignito del “premio speciale” per essere “diffusore di cultura” con eleganza e leggerezza. Ciccarone, infatti, è il curatore della rubrica dedicata ai libri “Il Leggilibri” all’interno del TGR Campania. “Una bella sorpresa – commenta lui – non può che fare piacere, un premio del genere significa che l’impegno che si porta avanti viene percepito”. La nota che contraddistingue il suo lavoro è il modo particolare in cui presenta i libri: “Divulgare la cultura in modo trasversale e non pesante, tra un intervento musicale e un sorriso, perché è questo il segreto per incuriosire e arrivare a tutti, anche e soprattutto a chi non è abituato alla lettura”. “La cultura può diffondere la pace, è capace di ferire molto più di un’arma tradizionale”, ha sottolineato ritirando il premio Ciccarone.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex