Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Procida, dipendenti Tekra ancora con stipendi arretrati

PROCIDA – La storia, oramai, si ripete con una certa frequenza per i lavoratori alla dipendenze della Tekrasrl, società che svolge il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani che, solo in questo 2018, prima a gennaio poi a luglio, hanno rimarcato pubblicamente il loro stato di malessere per il pagamento, con mesi di ritardo, del relativo stipendio. Da questo punto di vista il 12 settembre scorso la società Tekra ha inviato ai dipendenti di Procida una comunicazione relativa alla modalità di pagamento delle retribuzioni arretrate: “L’Ente comunale – si legge – deve ancora corrispondere alla Tekra i canoni del mese di giugno e luglio” così l’azienda provvederà a liquidare le spettanze arretrate, corrispondendo “la retribuzione del mese di luglio nel corrente mese di settembre, non appena l’Ente Comunale verserà all’azienda il canone; la retribuzione del mese di agosto sarà invece corrisposta in tre rate di uguale importo: la prima versata unitamente alla retribuzione di luglio.”  Inutile dire che, ad oggi, le cose sembrano essere ancora in alto mare tanto che la segreteria provinciale del Sindacato della Confederazione Italiana del Lavoro – federazione servizi ambientali, ha inviato al Prefetto di Napoli la richiesta di convocazione urgente avente ad oggetto proprio il mancato pagamento delle spettanze di Luglio e Agosto. Il Prefetto ha convocato le parti per il prossimo 25 settembre alle ore 12,00.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex