Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Sforata quota 100 contagi, ma l’isola resta verde

Il nuovo report dell’Asl parla di 104 positivi nei sei Comuni, un dato comunque ancora rassicurante. Procida, invece, conta attualmente 16 contagiati

I dati relativi alla diffusione del contagio da covid-19 sulla nostra isola continuano ad essere rassicuranti e tutto sommato accettabili. Certo, dal nuovo report emesso dall’ASL Napoli 2 Nord – aggiornato allo scorso 22 febbraio – c’è un saldo leggermente positivo rispetto ai penultimi dati, ma se andiamo a vedere quello che sta succedendo su scala regionale ci rendiamo conto che tutto sommato possiamo ritenerci soddisfatti.

In Campania ormai l’incidenza tra positivi e tamponi ha raggiunto il 10 per cento e questo la dice lunga, per non parlare dell’intasamento delle terapie intensive, fenomeno che continua (per fortuna) a non toccarci. Il mare, insomma, continua evidentemente ad essere uno scudo efficace in un momento in cui il turismo non c’è e il pendolarismo è ridotto rispetto a quelli che erano gli standard abitudinari.

C’è ancora una volta un aumento, siamo passati a quota 104 nel nuovo report e ve li elenchiamo per singolo Comune: 43 a Ischia (il comune più colpito), 31 a Forio, 14 a Barano, 8 a Casamicciola, 5 a Serrara Fontana, 3 a Lacco Ameno. I Comuni restano nella cosiddetta “fascia verde” dell’Asl Napoli 2 Nord, risultato significativo in un momento in cui la curva dei contagi cresce su scala regionale

Insomma, non si può dire che viviamo in bolla ma neppure che siamo una metropoli attraversata ogni giorno da migliaia e migliaia di persone. Ma andiamo ai numeri, la settimana scorsa i positivi sul territorio isolano erano 94 così distribuiti: 37 a Ischia, 30 a Forio, 11 a Barano, 5 a Casamicciola, 5 a Serrara Fontana, 4 a Lacco Ameno. C’è ancora una volta un aumento, siamo passati a quota 104 nel nuovo report e ve li elenchiamo per singolo Comune: 43 a Ischia (il comune più colpito), 31 a Forio, 14 a Barano, 8 a Casamicciola, 5 a Serrara Fontana, 3 a Lacco Ameno. Sull’isola di Procida, dove gli attuali positivi sono 18, le cose vanno piuttosto bene ed è un risultato da accogliere con favore, visto che per un periodo il dato statistico non era poi così rassicurante.

In ogni caso, a dimostrazione dello “stato di salute”, tutti i Comuni isolani si confermano nella cosiddetta “zona verde” dell’Asl Napoli 2 Nord, che sul territorio di pertinenza, nelle altre realtà, certo non può dire di passarsela altrettanto bene. Per la cronaca, statistiche alla mano, a Lacco Ameno si registra un positivo ogni 1.590 abitanti, a Casamicciola uno ogni 1.007, a Barano uno ogni 719, a Serrara uno ogni 622, a Forio uno ogni 581, ad Ischia uno ogni 471 abitanti; a Procida, infine, un positivo ogni 579. E buone notizie arrivano anche dal nostro presidio ospedaliero: se in provincia e non solo sono ingolfati ed è tornato l’allarme rosso, al Rizzoli sono presenti due soli pazienti ricoverati, nessuno dei quali si trova in terapia intensiva e dunque in condizioni ritenute preoccupanti.

Ads

Buone notizie arrivano anche dal nostro presidio ospedaliero: se in provincia e non solo sono ingolfati ed è tornato l’allarme rosso, al Rizzoli sono presenti due soli pazienti ricoverati, nessuno dei quali si trova in terapia intensiva e dunque in condizioni ritenute preoccupanti

Ads

Nel frattempo, per provare a tirarci un po’ su il morale (e di questi tempi ce n’è davvero bisogno) provvedono le novità sul campo dei vaccini. Come ampiamente riportato nell’edizione di ieri del nostro giornale (ne parliamo anche in quella di oggi in altra parte) è sul punto di iniziare la campagna vaccinale per i docenti ed il personale scolastico delle isole di Ischia e Procida. Che vedrà, detto per inciso, circa 1.200 soggetti rispondere all’appello tra le giornate di domani e sabato. La novità è rappresentata dal fatto che a questo giro di vaccinazioni parteciperà anche il personale dei reparti termali delle strutture alberghiere convenzionate con l’ASL.

Domani al via le vaccinazioni di docenti e personale scolastico ma c’è una novità: a questo “giro” parteciperà anche il personale dei reparti termali delle strutture alberghiere convenzionate con l’ASL. Le unità lavorativa saranno vaccinate sempre presso l’istituto Alberghiero Telese, che ha dato la propria disponibilità a rimanere aperto nella giornata di domenica

Anche le unità lavorativa saranno vaccinate presso l’istituto Alberghiero Telese, che ha dato la propria disponibilità a rimanere aperto alla bisogna pure nella giornata di domenica. Complessivamente, dunque, la dose del vaccino Astrazeneca potrebbe essere somministrata complessivamente a poco meno di 2.000 persone, un numero considerevole. Ci sarà poi bisogno della seconda dose, il richiamo dovrà essere effettuato entro e non oltre le dodici settimane e quindi presumibilmente l’appuntamento sarà fissato per il mese di maggio. Ad oggi sono stati vaccinati 1279 anziani ad Ischia e 246 Procida con prima dose, a breve si inizierà anche con le seconde dosi. Circa 500 persone risultano vaccinate anche tra il personale sanitario e se consideriamo i circa 1500 ischitani che saranno vaccinati entro fine settimana si arriverà a circa 3.500 ischitani vaccinati ovvero poco più del 5% della popolazione. E’ ancora poca roba ma, come titolato da Il Golfo lunedì scorso… eppur si muove.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x