Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Aspettando il consiglio, ad Ischia è “nodo” bilancio

ISCHIA. Arriverà a breve, abbiate fede, anche perché ci sono degli adempimenti da compiere e delle scadenze da rispettare. Ma il prossimo consiglio comunale che si svolgerà ad Ischia nasconde allo stato dell’arte dei retroscena e dei piccoli grattacapi che destano qualche preoccupazione all’interno della maggioranza guidata dal sindaco Enzo Ferrandino. Nulla di irrisolvibile, pare di capire, ma in ogni caso grane di cui un po’ tutti avrebbero fatto volentieri a meno. E così, mentre tutti guardano già alla sala consiliare, che proporrà ad esempio la discussione su un tema diventato improvvisamente caldissimo come quello relativo agli eterni lavori al Parcheggio La Siena (ma anche la questione taxi con tutti gli annessi e i connessi non prevede di essere argomento all’insegna del “volemose bene” tra maggioranza e opposizione”) ma soprattutto il ritorno ufficiale tra i banchi della maggioranza dei quattro consiglieri di Vivere Ischia, dietro le quinte si percepisce un po’ di tensione, che tra l’altro secondo alcune indiscrezioni induce anche chi di competenza a cercare di far slittare la convocazione della seduta di civico consesso.

Il dente che duole è rappresentato dal bilancio consolidato, scadenza che arriva come un orologio svizzero per tutti gli enti locali. Il responsabile di settore Antonio Bernasconi, a quanto si apprende, pur facendo i salti mortali e una serie di alchimie, non riuscirebbe a far quadrare i conti. In particolare, a creare difficoltà sarebbero le società partecipate e nello specifico i rapporti dare avere tra le stesse aziende e il Comune d’Ischia. Partite in uscita ed in entrata che non andrebbero a intersecarsi così come la matematica (che, va ricordato, non è un’opinione) imporrebbe. Nel mirino ci sarebbe anche lo svolgimento di alcuni eventi che avrebbero contribuito a ingarbugliare la situazione contabile. Si verrà a capo anche di questo, in fondo mister Bernsconi ha saputo uscire (e far uscire l’ente) da secche ben più difficoltose di queste. Ma evidentemente, al netto dell’ottimismo, è proprio vero che nel palazzo municipale di via Iasolino pare destino che non ci si debba mai annoiare.

GAETANO FERRANDINO

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x