CRONACA

Coronavirus, nuova stretta: «Chiusi tutti i negozi tranne alimentari e farmacie»

Ieri sera l’annuncio del premier Conte. Aperti tabaccai ed edicole

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, ieri sera ha rivolto un discorso ai cittadini annunciando un nuovo provvedimento contro la pandemia da coronavirus. «Grazie agli italiani che compiono sacrifici. Stiamo dando prova di essere una grande nazione». Il premier ha poi illustrato le nuove misure: «Al primo posto c’è la salute degli italiani. Saranno chiusi tutti i negozi tranne quelli per i beni di prima necessità, come farmacie e alimentari. Resta consentita la consegna a domicilio». Sono sospese dunque anche le attività di bar, pub, ristoranti, per tutto il giorno e non solo dopo le 18. Aperte invece edicole e tabacchi. Le misure del Governo in un certo senso “superano” le ordinanze che ieri stesso il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, aveva emanato. La prima aveva stabilito la chiusura inderogabile di tutte le attività alle ore 18.00, senza possibilità di prolungare l’attività di vendita a domicilio oltre quell’orario. La seconda ordinanza ha vietato lo svolgimento di mercati rionali e settimanali, e di fiere di qualsiasi genere.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button