CRONACA

Metano, isola spaccata a metà ancora per poco

A breve gli operai della CPL Concordia concluderanno i lavori nel delicato tratto di strada che costringe a chiudere via Vincenzo Di Meglio dalle 20.:30 alle 5.00 dallo scorso novembre

Manca poco, ma finalmente il tanto vituperato coprifuoco forzato sta per terminare. Uno dei punti più delicati per la posa delle tubature di gas che serviranno il cuore del comune di Barano sta per giungere al termine. Dopo il lungo stop che ha avuto inizio ai primi di gennaio del 2019, la chiusura di via Vincenzo Di Meglio – a partire dalle 20.30 e fino alle 05.00 del mattino – è stata ripristinata a partire dal 4 novembre dell’anno scorso. Almeno in teoria visto che le frequenti precipitazioni che hanno interessato il mese autunnale hanno costretto i lavoratori della CPL Concordia a un lungo stop forzato che si è protratto per tutto il mese.

Dopo qualche evoluzione ai primi di dicembre ci hanno pensato poi le vacanze di Natale a mettere nuovamente in pausa gli scavi nell’arteria che collega Barano a Ischia. Questi i motivi principali che hanno protratto fino all’anno nuovo lavori che probabilmente avrebbero già potuto essere terminati in concomitanza con la fine del 2019. Servirà solo ancora un po’ di pazienza per i cittadini di Barano. Ormai tra poco i provvedimenti di chiusura dell’Anello dell’Isola Verde dal km 3+000 al km 8+000 saranno solo un ricordo. I lavoratori della CPL Concordia sono ormai quasi giunti in prossimità del della rivendita di elettrodomestici “Di Iorio”, luogo in cui inizia un un bivio che permetterà ai lavori, che pure dovranno proseguire verso il cuore di Barano, di creare molti meno disagi dato che ci esistono alternative alla circolazione. Già forse questa settimana, meteo permettendo, potremmo vedere la conclusione dei lavori nel delicato tratto di strada, con la conseguente fine dei disagi. Gli occhi sono adesso puntati su via Regina Elena. Nella strada che unisce Piedimonte al Testaccio i lavori procedono spediti.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close