Statistiche
INCHIESTEPRIMO PIANO

Oltre 84milioni investiti nel gioco: ecco i dati isolani del 2019  

Diminuisce rispetto al 2018 la somma giocata. Nel solo territorio di Ischia bruciati oltre 36milioni di euro in lotterie, scommesse e gratta e vinci

Le cifre sono da capogiro. Anche se sono provvisorie. Si tratta dei delle somme spese, relativamente ad ogni singolo Comune dell’isola, per il gioco relativamente all’anno 2019. In totale nei sei Comuni dell’isola (relativamente al solo anno 2019) sono stati giocati ben oltre 84 milioni di euro. Una cifra blu. Ma c’è una notizia positiva.

I dati relativi all’anno 2018 attestavano giocate per oltre 90milioni di euro. Per lo scorso anno sono anche 65milioni le vincite. Ed elaborando i due dati emerge un dato chiaro che non è certo piacevole. Prendiamo in esame ciò che è stato ‘Speso fisico’ ovvero la spesa, cioè la differenza tra quanto giocato e quanto vinto, calcolato sul gioco “fisico” (dal calcolo in pratica sono escluse le giocate online che non sono distribuibili sul territorio) ed attraverso i dati forniti dall’Agenzia delle Dogane e Monopoli, abbiamo una visione chiara ed anche preoccupante del gioco sull’isola.  

Lacco Ameno e Serrara Fontana figurano tra i comuni virtuosi, ovvero dove si è giocato poco grazie anche al basso numero di macchinette installate. Diversa, invece, la situazione di Forio e Casamicciola dove i numeri sono tutt’altro che positivi. Tragici i dati forniti relativamente al Comune di Ischia. I giochi presi in esame sono AWP, Betting Exchange, Big, Bingo, Comma 7, Concorsi Pronostici Sportivi, Eurojackpot, Giochi di Abilità, Ippica Internazionale, Ippica Nazionale, Lotterie Istantanee, Lotterie Istantanee Telematiche, Lotterie Tradizionali, Lotto, PlaySix, Scommesse Ippiche In Agenzia, Scommesse Sportive a Quota Fissa, Scommesse Virtuali, Superenalotto, V7, VLT, Winforlife. Nomi sconosciuti per chi non è avvezzo a sale da gioco ma noti per chi spende un capitale nel gioco.  

A Lacco Ameno sono 2milioni 850mila euro i soldi spesi in gioco. Bene anche Serrara Fontana dove sono stati bruciati ‘solo’ un milione e 24mila euro in giochi e lotterie varie. Male Barano i cui abitanti hanno speso, sempre nel 2019, poco più di 4milioni e 700mila euro in giochi. Sono i tre maggiori Comuni a contendersi il primato del gioco sull’isola. A Forio sono stati giocati oltre 28milioni di euro; a Casamicciola circa 11milioni. Il dato peggiore, però, è quello relativo al Comune di Ischia dove sono stati buttati oltre 36milioni di euro in giochi d’azzardo. Il dato registrato sull’isola di Ischia è positivo rispetto al 2018 anche se non lo è in assoluto. Si può parlare tranquillamente di ludopatia.  Nel 2016, sull’isola erano stati spesi ‘solo’ 59,27 milioni di euro in giochi. Solo due anni dopo, nel 2018, si è superato 90milioni bruciati nel gioco. E con i dati del 2019 (seppur ancora provvisori) scende – seppur di poco – la somma investita nel gioco.  

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex