Statistiche
CRONACA

Efficientamento energetico, in arrivo 480mila euro per i Comuni isolani

Con un decreto del Ministero dell’Interno sono stati previsto contributi aggiuntivi per investimenti destinati a opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile

In arrivo circa 500mila euro ai comuni isolani per investimenti destinati a opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. Lo prevede il decreto dell’11 novembre del Ministero dell’Interno che attribuisce ai Comuni per l’anno 2021 dei contributi aggiuntivi, pari complessivamente, a 497.220.000 euro, per investimenti destinati a opere pubbliche in materia di efficientamento energetico e sviluppo territoriale sostenibile. Già lo scorso 30 gennaio un Decreto Ministero dell’Interno aveva assegnato ai Comuni, per ciascuno degli anni dal 2020 al 2024, contributi per investimenti destinati ad opere pubbliche, di ammontare stabilito in base alla popolazione residente alla data del 1° gennaio 2018. Il finanziamento parte da 50mila euro per i Comuni con popolazione fino a 5mila abitanti a 250mila euro per i Comuni con oltre 250mila abitanti e con il Decreto del Ministero Interno dell’11 novembre 2020 gli importi vengono raddoppiati.

Sono ammessi a finanziamento uno o più lavori in materia di efficientamento energetico, ivi compresi interventi volti all’efficientamento dell’illuminazione pubblica, al risparmio energetico degli edifici di proprietà pubblica e di edilizia residenziale pubblica, nonché all’installazione di impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili. Sviluppo territoriale sostenibile, ivi compresi interventi in materia di mobilità sostenibile, nonché interventi per l’adeguamento e la messa in sicurezza di scuole, edifici pubblici e patrimonio comunale e per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Ai sei Comuni ischitani assegnati 480mila euro. A Procida 90mila

A Ischia sono stati assegnati 130mila euro, a Casamicciola 70mila euro. Per Lacco Ameno e Serrara Fontana in arrivo un contributo di 50mila euro, mentre a Barano e Forio arriveranno 90mila euro.

I Comuni beneficiari dei contributi sono tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori per la realizzazione delle opere pubbliche entro il 15 settembre 2021, sia nel caso di nuovi lavori che nel caso di ampliamenti di opere già previste e finanziate.  In caso di   mancato   rispetto   del   termine   di   inizio dell’esecuzione dei lavori entro il 15 settembre 2021 o di parziale utilizzo dello stesso contributo aggiuntivo, l’assegnazione viene revocata, in tutto o in parte, con successivo decreto da adottarsi entro il 31 ottobre 2021.

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Controllare Anche
Close
Back to top button