ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Paura sulle auto scontro: ragazza si procura una frattura scomposta alla mano

Lacco ameno – Non solo fuochi d’artificio, processioni e bancarelle per questa festa di Santa Restituta che sta per archiviarsi. Qualche giorno fa, a Lacco Ameno, uno spiacevole episodio ha colpito una ragazzina ischitana che poteva finire davvero in una vera tragedia.  Unica colpa? Quella di volersi divertire facendo più di un giro su una delle giostre montante, come ogni anno, nei pressi della baia di San Montano. A riportarci l’accaduto è una mamma che in pochi minuti ha rischiato di dover pensare al peggio circa le sorti di sua figlia che, per fortuna, ha riportato solo una frattura scomposta alla mano. «L’altra sera – ci racconta – i ragazzi, tra cui mia figlia, erano sulle auto scontro, i famosi “tozza – tozza”, quando durante l’impatto tra due auto, è accaduto che si è spezzata l’asta che collega la rete elettrica alla piattaforma. L’asta è andata a finire dritta sulla mano di mia figlia schiacciandole un dito e provocando una frattura scomposta con lesioni al tendine e al nervo».Sul posto è sopraggiunta una anche  volante dei Carabinieri per appurare l’accaduto che, di certo, non fa stare tranquille le tante famiglie che mandano i propri figli sulle tanto frequentate giostre . «Abbiamo fatto una corsa in Ospedale – ha concluso –  e ora siamo in attesa d’intervento».È bastato dunque davvero pochissimo, anzi no: possiamo dire che è stato il naturale funzionamento della giostra, auto contro auto, ad innescare un pericoloso incidente che poteva avere esiti ben più gravi. Per fortuna però, la ragazza, è riuscita a cavarsela con tanto spavento e  un danno risolvibile in poco tempo.Solo qualche giorno fa un altro racconto di un altro incidente finito bene. Quella volta la disavventura riguardò la ruota panoramica che, da qualche tempo, illumina la zona del Capitello. A bordo, quella sera, vi salirono due adulti ma, mentre la giostra era in funzione, la paura: una delle porte delle cabine si  aprì incastrandosi al palo girevole. Per fortuna l’impianto, dotato di misure di sicurezza, venne subito bloccato, ma la paura dei due malcapitati, rimasti in piedi attaccati ai tubi della struttura, fu davvero tanta. Quella volta però il racconto fu affidato ai social da un ischitano che si trovò a guardare l’accaduto insieme alla famiglia, “state attenti alla ruota che si trova a Lacco Ameno oggi stava succedendo l’irreparabile. Si è aperta la porta ed e rimasta incastrata al palo che girava e meno male che al interno c’erano due adulti che si sono alzati sulla cabina di vetro, se c’erano bambini non voglio nemmeno immaginare cosa poteva succedere visto che le sedie all’ interno non hanno imbracatura“. Fu questo il post pubblicato su Facebookche innescò diverse polemiche sulla sicurezza della luminosissima ruota. Sfiorata la tragedia, ancora una volta, è necessario dunque che si provveda a una verifica sulle idoneità di queste giostre  prima che la il peggio avvenga sul serio.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close